mercoledì 17 ottobre 2018

Bufala, Caritas respinge italiana perché non profuga: morta di stenti


Una clochard sarebbe morta di stenti dopo essere stata respinta dalla Caritas perchè voleva portare con sè anche il suo cane. Ornella Tassi, una signora che viveva con Tato per strada a Savona, morì in seguito a un ictus che la colse nell'ottobre del 2015. La donna aveva iniziato un conflitto giudiziario per il rifugio dei cani randagi che aveva approntato a Castel Sant'Agata, nell'entroterra savonese, su un appezzamento di sua proprietà e che la Forestale aveva requisito per motivi igienici. Ornella si spense dopo 1 mese di ricovero all'ospedale San Paolo a causa della rottura di un femore.

venerdì 17 agosto 2018

Bufala, cane soccorritore su carrucola: questa foto arriva da Genova


Continuano le operazioni di soccorso e scavo tra le tonnellate di macerie di cemento armato del ponte Morandi crollato tre giorni fa a Genova. Le attività di ricerca proseguono ininterrottamente nella speranza di trovare possibili superstiti, anche se con il passare del tempo le possibilità di sopravvivenza si affievoliscono. Le squadre cinofile dei Vigili del Fuoco lavorano senza sosta per individuare e recuperare ulteriori eventuali vittime o feriti. I cani sono addestrati alla ricerca di persone disperse in superficie o sepolte sotto le macerie, ma per ora non sono stati né individuati né recuperati altri corpi.

lunedì 23 luglio 2018

Fake news, Report Infosfera: 82% italiani non riconosce bufala web


Per l'87% degli italiani i social network non offrono più opportunità di apprendere notizie credibili e l'82% degli italiani non è in grado di riconoscere una notizia bufala sul web. Sono i dati allarmanti che emergono dal rapporto "Infosfera" sull'universo mediatico italiano realizzato dal gruppo di ricerca sui mezzi di comunicazione di massa dell'Università Suor Orsola Benincasa guidato da Umberto Costantini, docente di Teoria e tecniche delle analisi di mercato ed Eugenio Iorio, docente di Social media marketing. In aumento ansia, insonnia, dolori di stomaco e mal di testa per le troppe ore in rete

martedì 26 giugno 2018

Bufala, Salvini contro culto islamico: chiuse 16 moschee e via imam


Il neo ministro dell'Interno e vicepresidente del Consiglio, Matteo Salvini, avrebbe ordinato la chiusura di 16 moschee e l'espulsione di altrettanti imam dal territorio italiano. La scelta sarebbe motivata dall'incompatibilità dell'Islam con i valori della nostra Costituzione. Per il leader della Lega "se la Dichiarazione islamica dei diritti dell'uomo prevede che la giustizia islamica prevalga sul quella nazionale "è un problema enorme". Le parole espresse da Salvini hanno creato notevole sdegno tra i rappresentanti della comunità islamica in Italia, al punto che gli stessi ne avrebbero chiesto le dimissioni.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...