lunedì 30 maggio 2016

Bufala: scoperta grande piramide sottomarina a largo di Lampedusa


Il team di ricerca del professore Massimo Marino avrebbe scoperto una piramide sommersa a largo di Lampedusa, dopo un'esplorazione subacquea effettuata con l'ausilio dei sommozzatori. Le caratteristiche della struttura ricondurrebbero alle piramidi dell'antico Egitto e la conferma del presunto rinvenimento porrebbe alcuni importanti dubbi sulla civiltà egizia, rafforzando il legame tra quest'ultima e presunte civiltà aliene. Infatti, la scoperta avrebbe fatto "sobbalzare gli studiosi di mezzo mondo" e qualcuno, tra cui il professor Martella, ipotizzerebbe anche l'esistenza di una grande civiltà extraterrestre.

domenica 22 maggio 2016

Bufala: raffiche di vento a Parigi provocano il crollo della Torre Eiffel


La Torre Eiffel, il monumento più famoso di Parigi visitato mediamente ogni anno da circa 5 milioni e mezzo di turisti, sarebbe crollata a causa del forte vento e delle incessanti piogge che avrebbero provocato un cedimento del terreno sottostante alle fondazioni. Il presunto crollo, che sarebbe avvenuto durante l'orario di chiusura notturno, non avrebbe provocato fortunatamente alcun ferito tra i visitatori ma un grosso danno d'immagine per la struttura. Lo schianto al suolo, infatti, oltre che la zona circostante avrebbe danneggiato anche la parte centrale del monumento con un danno economico immenso.

domenica 1 maggio 2016

Bufala: dal primo maggio aumenterà Iva sui beni di prima necessità


Il Presidente del Consiglio Matteo Renzi avrebbe deciso di aumentare le aliquote sui beni di prima necessità. I presunti rincari scatterebbero dal primo maggio 2016 e sarebbero stati decisi dall'Unione Europea. Verrebbe rimodulata l'aliquota Iva sugli alimenti come pane, pasta, riso, farina, latte, uova, frutta, burro, formaggi, olio d'oliva, verdura e patate, portandola dal 4% al 10%. Lo stesso aumento colpirebbe anche le aliquote su giornali, libri, riviste, occhiali, lenti a contatto, medicinali, mense aziendali e scolastiche. Confesercenti avrebbe calcolato un aggravio per le famiglie pari a 5 miliardi di euro l'anno.

Recent Posts

Post più popolari