domenica 5 settembre 2010

Bufala: da non credere guarda il video hardcore di Belen Rodriguez


Dopo le voci degli ultimi mesi, riportate in numerosi articoli in tutto il web, che parlavano di un presunto video hard girato (a sua insaputa) da Belen Rodriguez e un suo amante circa 8 mesi fa, il video è arrivato anche su Facebook attraverso una pagina-bufala, ma si tratta d'un trucco per raccogliere (come al solito) il maggior numero di iscritti possibile.

Infatti sul social network, fino a poco tempo fà, era possibile accedere ad una delle solite pagine 'scioccanti' dal nome “[DA NON CREDERE] Guarda il VIDEO HARD di BELEN RODRIGUEZ”, che prometteva di mostrare il famoso video hard che vedrebbe impegnata Belen Rodriguez in acrobazie erotiche con un suo fidanzato di qualche tempo fa.

Il filmato in questione fa gola al mondo del web che, di fronte alla fantomatica promessa, clicca in massa sulla pagina. Ma per visionarlo ecco che una fastidiosa finestrella imponeva di “condividere” la pagina stessa. Il tasto "Mi piace", inoltre, è nascosto sotto il pulsante PLAY del falso video di YouTube. Chi ha cliccato sul link, ha praticamente cliccato sul tasto "Like" (Mi piace).

Al momento però sembra che il “tranello” sia stato scoperto e bloccato da Facebook (grazie alla segnalazione degli utenti) e che non sia più possibile cliccare sul finto filmato (http://www.facebook.com/l.php?u=http://belen.free-celebrities-photos.com/&h=1c847). La cosa più fastidiosa risiede come al solito nel fatto che una volta condivisa la pagina automaticamente compare anche il “mi piace” sul vostro profilo e in molti non sono riusciti a liberarsi di ciò.

Infatti siamo d'innanzi alle pagine che utilizzano il protocollo open graph di Facebook. Qualcuno ha avanzato l'ipotesi che cliccando sul "Mi piace", possa venir installato un presunto virus. In realtà chi ha cliccato sul "Mi piace" non installa alcun tipo di malware sul proprio pc, ma ha soltanto contribuito ad aumentare il numero degli iscritti alla pagina.

Per rimuovere la propria iscrizione alla pagina, loggati su Facebook cliccate su questo link, cercate la pagina in questione (nella casella in alto a sinistra) e cliccate sulla X che trovate in corrispondenza del nome della pagina stessa. Con ripetuto in altre occasioni, il metodo di rimozione è valido per tutte le pagine cosiddette "fantasma".

domenica 29 agosto 2010

Falsa: giovane ragazzo si suicida dopo aver visto questo video !! [sconvolgente]


Ci risiamo, ancora una pagina bufala che promette un video, a dir suo, 'sconvolgente'. Ecco cosa leggiamo nella sua presentazione:  "Attenzione questo video e' a dir poco sconvolgente e spaventoso !! Un ragazzo dopo averlo visto si e' suicidato...te hai il coraggio di vederlo?". Non temete, non vedrete mai alcun video ma, in compenso, se eseguirete i passaggi descritti sarete indotti a registrarvi a siti di vendite online.


Quando clicchiamo sul link della pagina, Facebook ci avverte che stiamo visitando un sito esterno e dunque di prestare attenzione a non inserire i nostri dati di login, reduce all'esperienza di qualche settimana fà, quando Facebook aveva bloccato temporaneamente gli URL abbreviati con il dominio utilizzato da Ow.ly HootSuite, probabilmente in risposta al worm Ymbot.a distribuito in un link di Ow.ly che girava su Facebook e scoperto da Trend Micro.


Anche in questo caso viene utilizzato lo short Url http://bit.ly/9qUuog (non più funzionante). Come potete vedere, si è indirizzati ad un sito web che nell'aspetto ricorda Facebook, ma che in effetti è un sito esterno e dove, some al solito, si viene invitati a cliccare su "mi piace" e successivamente a condividere la pagina sulla nostra bacheca, in maniera da essere visibile a tutti coloro che possono accedervi.


Dopo aver effettuato queste operazioni, viene visualizzato il 'solito' sito web di vendite online e dove, per giustificare la registrazione ai servizi indicati, viene presentata una presunta verifica-bot (come se il pulsante like non sia già sufficiente per dar prova che siete 'umani' e non un sistema automatizzato). Il nostro consiglio è quello di diffidare dalle pagine che promettono visualizzazioni 'incredibili' solo dopo aver cliccato sul like e condiviso la pagina per diffondere la bufala.

domenica 22 agosto 2010

FALSA: "All'inizio Non Credevo Si Potessero Mandare Così Tanti Messaggi!"


Su Facebook, attraverso diverse applicazioni, è possibile inviare sms gratis ai propri contatti di facebook e non solo. E qualcuno ha avuto la felice idea di sfruttare questa via per poter pubblicizzare i propri prodotti, sfruttando così la buona fede degli utenti iscritti al social network più famoso al mondo ed anche il più sfruttato per le truffe on-line. Stiamo parlando della pagina su Facebook denominata "All'inizio Non Credevo Si Potessero Mandare Così Tanti Messaggi!".


Se proviamo a cliccare sul nome della pagina saremo indirizzati ad una pagina esterna a Facebook (che utilizza il nuovo protocollo open graph messo a disposizione dei webmaster) e che il browser Google Chrome ci informa immediatamente che stiamo per accedere ad un sito pericoloso, perchè segnalato dagli utenti come probabile pagina di phishing


Noi proseguiamo e ci viene chiesto di dare il consenso all'applicazione "Invia SMS Gratis". Dopo aver dato l'accesso ai nostri dati personali, ci viene presentata una pagina che a dir suo promette (in soli 3 click) l'invio illimitato di SMS ad un mittente scelto da noi. I click, come al solito, consistono nel cliccare su "mi piace"


Condividere sulla propria bacheca la pagina (in maniera tale da diffondere la pagina in maniera virale su Facebook). Successivamente bisogna attendere una presunta eleborazione dei dati, finita la quale ci verrà proposto un menù di scelta tra sei voci, che ci rimanderanno a dei siti di vendita on-line. Risultato dunque nessun SMS gratis verso altri utenti.


Come è solito in questi casi, raccomandiamo di prestare attenzione a queste tipologie di pagine che promettono soluzioni gratuite e fantasmagoriche. Se siete caduti nella trappola, dato che non è possibile segnalare la pagina e nemmeno rimuovere la propria iscrizione nella maniera consueta, loggati su facebook andate a questo indirizzo e cercate la pagina 'incriminata', appena la individuate cliccate sulla X posta in corrispondenza del nome della pagina. Non dimenticate inoltre di rimuovere il post sulla vostra bacheca, ma soprattutto di bloccar l'applicazione, cliccando su questo link (non più funzionante).
 .
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...