domenica 16 settembre 2012

Bufala: da quando Facebook impone agli amministratori pagina di pagare


Da quando Facebook ha introdotto lo scorso giugno i post sponsorizzati, sono nate diverse leggende metropolitane, sia per prendere in giro gli utenti che per far girare in modo miserevole le proprie Pagine sul social network. Infatti, da mesi continua a girare una bufala in diverse forme (ma la sostanza resta la stessa) nella quale vengono date indicazioni per non perdere gli aggiornamenti da parte d'una data Pagina di cui si è fan. In particolare nei post si legge:

«Da quando Facebook impone agli amministratori di pagina di pagare per promuovere le proprie pagine, solo il 10% dei fans riceve gli aggiornamenti nella propria home. Per continuare a VISUALIZZARE I NOSTRI POST dovete aprire la NOSTRA PAGINA, portare il MOUSE vicino al pulsante "Ti piace" c'è una specie di rotellina cliccatela. Selezionare "AGGIUNGI ALLE LISTE DEGLI INTERESSI" Facendo così, continuerete a vedere i nostri post nella vostra home e non cancelleranno la pagina."»


In realtà Facebook non ha MAI imposto il pagamento nè delle Pagine, nè dei post per la loro promozione sulla piattaforma. Non è cambiato nulla rispetto a prima, infatti in media solo il 16% degli iscritti a una Pagina, riceve gli aggiornamenti della stessa. Questo a causa di diversi fattori, come il numero degli amici e le Pagine alle quali si  è iscritti che generano un'attività tale da non poter essere mostrata nella sezione Notizie.

Inoltre, aggiungere una Pagina ad una lista di interessi non modifica la visualizzazione dei relativi post, ma permette di organizzare su base tematica, la fruizione dei post delle Pagine, così come avviene con le liste di amici. Infine, è del tutto FALSA l'affermazione che Facebook "cancella" una Pagina se gli utenti non effettuano tale procedura. Le rimozioni delle Pagine avvengono esclusivamente per violazione delle Policy Facebook.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...