martedì 11 dicembre 2012

Bufala: nei distributori di benzina persone regalano portachiavi gratis


Da qualche giorno sta girando sul Web e su Facebook (che novità?) un  post che avvisa del rischio che si correrebbe se ci si ferma in aree di parcheggio e in distributori di benzina e si accettano dei portachiavi gratis. Infatti, "alcune persone" regalerebbero gratuitamente dei portachiavi per la macchina o la moto con all'interno un microchip che segnalerebbe la posizione di colui che lo possiede, al fine di derubare la "vittima" quando non è in casa. L'avviso recita testualmente:

"ATTENZIONE!! In questi giorni nelle aree di parcheggio e nei distributori di benzina alcune persone vi regalano assolutamente gratis portachiavi per la macchina o la moto, NON ACCETTATELI ASSOLUTAMENTE O BUTTATELI VIA: al loro interno c'è un microchip che segnala la vostra presenza in casa, quando uscite loro sono al corrente di dove vi troviate in quel preciso momento e possono entrare nella vostra abitazione senza preoccupazioni. Questa è l'ultima pensata di alcuni malviventi dell'Est Europa per fare furti nelle nostre case. Da fonte sicura................. COPIATE E INCOLLATE"


In effetti, come scrive Hoax-Slayer, nel 2008 sono stati distribuiti gratuitamente portachiavi promozionali nelle stazioni di servizio Caltex in Sudafrica. Tuttavia, i portachiavi erano totalmente innocui e certamente non contenevano alcun tipo di dispositivo di monitoraggio. L'elettronica alloggiata all'interno del portachiavi azionava semplicemente un dispositivo lampeggiante e non avevano capacità di monitoraggio.

Nel corso del 2010, un versione ridotta del messaggio è cominciato a circolare avvisando semplicemente  gli automobilisti a non accettare portachiavi gratis nelle stazioni di servizio. Per rafforzare la bufala si parla di uomini dell'est-Europa, che tradizionalmente sono considerati esperti tecnologici, ma la fonte sicura quale sarebbe? Esistono in commercio dei mini localizzatori satellitari gps utilizzabili come portachiavi-microspia, o come antifurto per individuare una persona ma hanno un'autonomia limitata. In ogni caso, se la vittima localizzata non fosse in casa non significa che dentro non vi si possono trovare altri familiari.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...