sabato 9 febbraio 2013

Auto blu parcheggiata nel posto riservato ai disabili? Facciamo chiarezza


Da qualche mese gira su Facebook e sul Web una foto nella quale si vede una presunta auto blu con tanto di targa in bella mostra, parcheggiata nel posto riservato ai disabili, all'interno del parcheggio chiuso di un   centro commerciale. La foto ha fatto la prima comparsa su Facebook il 26 novembre 2012. Due giorni dopo, il 28 novembre, un'altra pagina ha aggiunto che la vettura è stata parcheggiata presso un negozio Ikea di Roma.

L'auto è stata posteggiata con il lampeggiante e su Facebook si legge: "Serve aggiungere altro?". La stessa immagine è stata poi ricondivisa il 1° dicembre 2012 da un'altra pagina, con l'aggiunta della didascalia: "Lascio volutamente ben visibile la targa di questa 'Auto Blu', in modo da risalire ai responsabili, i quali sono temporaneamente proprietari, in quanto queste autovetture vengono date in dotazione ad alte cariche dello stato...".


Qualcuno ha ipotizzato un ritocco con photoshop. Introducendo i dati dell'auto sul sito dell'Agenzia delle Entrate, questa risulta per "uso proprio". Il Giornale d'Italia scrive che sarebbe stato l'autista del senatore Esteban Caselli, ad "usare l'auto all'insaputa dello stesso senatore", come da lui stesso dichiarato. Paoblog riporta che l'auto in questione "è intestata ad un 70enne nato in argentina" e proprio il senatore è nato a Buenos Aires.

Per quanto riguarda il dispositivo lampeggiante, l'articolo 177 del codice della strada disciplina l'uso dei lampeggianti blu e, dato che risulta spento, "non è usato in maniera scorretta". Maurizio Carpino (giornalista a Il Sole 24 Ore) ha confermato che "esiste poi un elenco di auto private 'autorizzate' a portare il lampeggiante". A questa pagina del Governo sono disponibili i dati comunicati da ciascun ente pubblico sul parco di autovetture.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...