lunedì 22 aprile 2013

Bufala: la guanàbana cura cancro e 10.000 volte più forte di chemio


Dopo le tante "risorse" (spesso copi/incollate) che girano su siti Web e blog, una notizia "censurata" dalle case farmaceutiche è sbarcata anche su Facebook sotto forma di foto con testo allegato. Nei post che stanno girando (e che hanno fatto decine di migliaia di condivisioni) si spiega che il Guanàbana sarebbe il frutto che cura il cancro perchè 10.000 volte più efficace delle cure chemioterapiche. Nei post si legge testualmente:

"La Guanàbana è la frutta che cura il cancro ed è 10.000 volte più forte che una chemioterapia e non voglioni che lo sappiamo perché sennò le grandi catene farmaceutiche terminerebbero di vendere i loro propdotti. L'anticancro più poderoso del pianeta. Diffondi a famigliari, parenti, amici, conoscenti e vicini di casa." Su molti siti Web si parla dell'argomento con articoli che iniziano pressappoco in questo modo:

"È un argomento delicato e non è mia intenzione mancare di rispetto alle centinaia di migliaia di persone affette da cancro e costrette a vivere tra dolore e disperazione. Questo articolo nasce proprio per queste persone, a cui lo dedico e a cui voglio dare un po’ d’informazione che, purtroppo, non possono leggere sui giornali, perché su radio e tv o su qualsiasi altro mezzo di comunicazione è meno importante delle tette delle veline o delle ideologie politiche di Monti..."


La Guanàbana o Soursop (chiamato Graviola in portoghese) è il frutto dell'Annona muricata, un albero sempreverde originario del Sud America e diffusosi in altri paesi. La corteccia, foglie, radici e frutti di questo albero sono utilizzati per rimedi tradizionali in molti paesi. Estratti di Graviola sono utilizzati per il trattamento di infezioni di virus o parassiti, reumatismi, artrite, diarrea, dissenteria e depressione.

Come scrive Hoax of Fact, l'idea che la Guanàbana può combattere il cancro è iniziata a farsi strada effettivamente dopo una ricerca alla Scuola di Scienze Farmaceutiche e Farmacia della Purdue University. La ricerca ha concluso che i componenti attivi della pianta sono sostanze fitochimiche note come acetogenine annonacee, che possono avere un potenziale chemioterapico, soprattutto per quanto riguarda le cellule tumorali resistenti ai farmaci multipli.

Ma questi test sono stati confinati solo alle provette, senza aver condotto sull'uomo studi clinici su larga scala per determinare la sicurezza e l'efficacia della Graviola sul trattamento del cancro. Ad esempio, uno studio pubblicato su NCBI ha dimostrato che l'estratto della Graviola ha un effetto inibitorio sui processi enzimatici in alcune membrane del cancro alla mammella, inibendo la crescita delle cellule tumorali, ma lo studio è stato effettuato solo in vitro.

Pertanto, non vi è alcuna prova significativa che possa dimostrare che la Guanàbana funziona come cura per il cancro. Come riporta Collective Evolution, il Memorial Sloan-Kettering Cancer Center avverte che è necessario effettuare ulteriori esperimenti sull'uomo per dimostrare l'effettiva efficacia della Graviola nella lotta contro il cancro ed informare il pubblico sui rischi derivanti così come i suoi benefici. 

Ad esempio, uno studio dimostra che l'uso di Guanàbana può avere alcuni effetti collaterali in alcune persone, soprattutto disturbi del movimento e danni ai nervi simili alla malattia di Parkinson, dovuti alla notevole concentrazione di annonacina. La Graviola ha anche altri effetti collaterali, come l'abbassamento della pressione del sangue, quindi non dovrebbe essere assunta da persone con pressione sanguigna bassa o complicazioni cardiache.

Le proprietà antimicrobiche della Guanàbana possono anche uccidere i batteri benefici (probiotici) sulla pelle, nella vagina e intestino, il che può portare a infezioni a lungo termine. Pertanto, il messaggio che dice che la Guanàbana, cioè il Soursop è 10.000 volte più efficace del cancro killer rispetto alla chemio è una bufala. Tuttavia, è possibile trovare migliaia di siti online che lo vendono come un frutto miracoloso. Si consiglia di  consultare un medico prima di utilizzarlo.

15 commenti:

  1. Quanto vi hanno pagato per scrivere ste cose? fate schifo, voi e le case farmaceutiche che difendete

    RispondiElimina
    Risposte
    1. haha. Allucinante, ce n'è sempre uno, per ogni articolo c'è un mentecatto come te che salta fuori a blaterare dissenso. Com'era quella teoria della doppia evoluzione dalle scimmie?

      Elimina
  2. Mi viene da fare una domanda semplice semplice: come mai non hanno sperimentato su animali ed eventualmente sull'uomo? I casi sono due: o si tratta di una bufala accademica (ma non lo è dato che viene riferito di esperimenti positivi "in vitro") oppure non viene finanziata la ricerca. Ecco, perché non viene fatto? Non sarà per caso, che le case farmaceutiche hanno"disincentivato" le università e i ricercatori in modi più o meno ricattatori? Così, tanto per chiedere...
    E sugli effetti collaterali: mi sembra ridicolo - davanti a gente che muore - sollevare il caso di "effetti collaterali". Perché la chemioterapia non ne ha?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sicuramente non è possibile renderla Copyright perché è un prodotto naturale e questa la dice lunga...

      Elimina
  3. qualunque frutto ha nel suo interno una molecola o principio attivo che, preso singolarmente e in dosi non naturale, presente nella pianta o nel frutto che, secondo la scienza, è potenzialmente cancerogeno ma giammai in sinergia e dosi naturali !! Vedi la borragine o i semi di finocchio selvatico !! e poi, la prova tradizione empirica, se tramandata, come cura, da millenni, nella storia_uomo, un motivo ci deve pur essere ! contro i farmaci, che nell' 88% del totale in commercio sono solo empirici, cioè senza alcuna prova scientifica e un buon numero, da uno a tre anni, viene ritirata dal commercio, dopo aver procurato danni notevoli a migliaia migliaia di malati e spesso, riciclato, viene rimesso in commercio ! Sappiate che le case farmaceutiche, ogni anno, fatturano per otto volte il fatturato di tutte le multinazionali del petrolio !! e poi, ".... Si consiglia di consultare un medico prima di utilizzarlo." CHIEDO A ME STESSO, QUALE MEDICO CONOSCE LE CURE NATURALI?!?! :NESSUNO !! E QUANTI MEDICI SANNO ABBINATE I FARMACI CON GLI ALIMENTI, PER EVITARE ULTERIORI DANNI DEI FARMACI : NESSUNO ; QUANTI MEDICI SANNO ABBINARE I VARI FARMACI, GIA' DANNOSI DA SOLI :NESSUNO ! E QUANTI MEDICI SPECIALISTI, LAVORANO IN EQUIPE, PER CURARE IN MODO OLISTICO L'ORGANISMO : NESSUNO !! QUINDI, DA OLTRE 70 ANNI IL MALATO PAZIENTE è VISTO COME UNO SPEZZATINO SU CUI SPECULARE_SPESSO INTOSSICANDOLO DI PIU' E AMMAZZARLO LEGALMENTE, COME DA LORO PROTOCOLLO UFFICIALE ! ASSURDO MA VERO ! COME ASSURDO MA VERO, DEI FORAGGIAMENTI, DELLE CASE FARMACEUTICHE A TUTTI I LIVELLI, DAI PARTITI, POLITICI, MEDICI E MOLTISSIME ASSOCIAZIONI DEI MALATI. Si salvi chi può , da questo mondo della Mala Sanità corrotta a tutti i livelli e che da IPPOCRATE, non ha, oggi, il benché minimo rispetto " FAI CHE IL TUO CIBO SIA LA TUA MEDICINA E , LA MEDICINA IL TUO CIBO" .

    RispondiElimina
  4. ...mi credete se vi dico che non so piu a chi credere e cosa fare e cosa pensare....mia mamma ha un tumore al fegato...colangiocarcinoma. ..tumore delle vie biliari....sta facendo le chemio...si era operata ma si è ripresentato....serve coraggio per affidarsi a delle cure alternative. .anche perche hai tutto il mondo contro...e allora come si fa...aveva provato anche il metodo Pantellini dopo l'operazione. ..ma la malattia è tornata...io vorrei solo un po di sincerità e di rispetto da parte del mondo...vorrei che dottori tradizionali e naturopato capissero che c'e chi soffre e che siccome la panacea di tutto i mali non esiste...forse la verità sta nel mezzo...e allora forse dovrebbero lavorare insieme ..ed aiutarci davvero....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo l'hai visto?

      http://www.dailymotion.com/video/x1k4gq3_alimentazione-e-tumori-video-shock-le-iene_lifestyle

      Elimina
    2. Ciao,Salve a tutti ,questa è una discussione che mi affascina veramente tanto,premetto di non essere un medico un erborista un fitoterapista o quant’altro ma un semplice appassionato di rimedi naturali .permettetemi di esprimere il mio parere in merito. La Guanàbana meglio conosciuta come Graviola è veramente un frutto dalle tante proprietà curative,volevo rendere noto a tutti coloro che non nè sono a conoscenza che se parliamo di cure in infermità degenerative la Garaviola è davvero un’arma in più.Mi spiego meglio,per terapie in infermità degenerative vengono utilizzate le foglie corteccia e steli del GUANABANO (Albero di Guanàbana) e NON IL FRUTTO attenzione , FOGLIE CORTECCIA E STELI ,dove sono contenuti tutti i principi attivi, nella cultura popolare Amazzonica ancor meglio Latino Americana le foglie corteccia e steli vengono utilizzati come una vera e propria terapia alternativa nel campo oncologico,faccio presente che il tutto viene consumato dal paziente in infusi o in capsule di foglie micro polverizzate e sterilizzate o in estratti liquidi 3:1 4:1 . In merito a test ufficiali ve nè sono a bizzeffe in vitro e in vivo sulla capacità della sostanza attiva tale acetogenine mono-bio attive annamuricin E e muricapentocin etc.etc.tutti potentissimi anti-ossidanti e cosa più importante, senza riscontrare alti gradi di tossicità anche in dosi importanti bensì dimostrando citotossicità nei confronti di cellule tumorali del pancreas mammella polmone e su metastasi __rendo noto a coloro che non lo sapessero che le foglie steli corteccia in infuso in estratto o in capsule devono essere affiancate da un protettore gastrico poichè ,in base al grado d’infermità il dosaggio va aumentando fino a 5g/6g al giorno,provocando la riduzione degli enzimi gastrici quindi, vi consiglio di rinforzare la vostra terapia con un prodotto unico nel suo genere ovvero il SACHA INCHI (Plukenetia Volubilis Linnea)o mani di Inca,un seme che cresce nelle Ande Peruviane ma facilmente reperibile anche in Italia,il SACHA INCHI è un olio ricco di OMEGA 3-6-9 , gastro protettore naturale,produce e protegge gli enzimi gastrici(fondamentale) regola il colesterolo diminuisce gli trigligeridi nel sangue e cosa più importante ha altrettante proprietà anti cancerogene.In alternativa vi si può usare URTICA URENS chiamata in Sud America ORTIGA NEGRA antiossidante anti-tumorale epatoprotettore, aiuta ad espellere grassi e sostanze tossiche in eccesso dovute soprattutto a chi ha già affrontato terapie convenzionali,stimolante dell’appetito.Chiaramente da abbinaread un’alimentazione corretta a base di verdure e vegetali BIO dettata da una buona nutrizionista. La Guanàbana GRAVIOLA foglie steli corteccia è severamente sconsigliata a pazienti con problemi di ipotensione o con problemi cardiaci,in donne in gravidanza o in allattamento.

      -UNA SEMPLICE RIFLESSIONE SU QUANTO SOPRA CITATO DOVE SI PRESUME CHE LA GRAVIOLA PROVOCHI EFFETTI DI PARKINSIONISMO EBBENE CE' UNA PICCOLA VERITA' IN MERITO ,SI SONO VERIFICATI CASI DI PARKINSIONISMO SU PERSONE CHE CONSUMAVANO IN MANIERA ASSIDUA E GIORNALIERA IL FRUTTO DELLA GRAVIOLA,PARLO DI DOSI MASSICCE(CHE PUO' PESARE DAI 2 AI 5 KG) DEL FRUTTO O CON L'INGERIMENTO DEGLI STESSI SEMI,OVVERO TUTTO CIO' CHE NON SERVE IN UNA TERAPIA ONCOLOGICA ALTERNATIVA POICHE' VA' CONSUMATO SOLTANTO FOGLIE CORTECCIA E STELI.

      Elimina
  5. La graviola è efficacissima contro il cancro, ma va saputa assumere, 1 frutto al giorno per 3 giorni, pausa di 5 giorni, di nuovo 1 frutto al giorno per 3 giorni e così via per 45 giorni, pausa di 60 giorni e ripetere nuovamente ancora 1 volta , naturalmente quando si seguono queste cure non bisogna assumere assolutamente nessun tipo di carne ( rosse,bianche,pesce) anzi chi viene malaugaratamente a scoprire di avere questi questi mali è bene che diventi un vegano,per capirci,non esiste graviola,aloe,gimko biloba,aglio,the verde,peperoncino,il tannino del vino rosso,bicarbonato di sodio ecc., che se continuiamo a nutrirci di carne, i tumori alla fine avranno sempre la meglio sull'essere umano,è permesso 1 volta al mese solo carne di pesce,ciao a tutti da uno che aveva un malaccio dei peggiori e l'ho sconfitto così senza mai usare chemio o radioterapia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi scusi ma lei sta fornendo delle informazioni errate,Per malattie degenerative non bisogna assumere la Graviola Frutto per di più 1 frutto al giorno per 3 giorni. QUESTA E' DISINFORMAZIONE.TOTALE .LE PARTI CHE VENGONO UTILIZZATE IN TERAPIE DEGENERATIVE SONO FOGLIE CORTECCIA E STELI , SI TROVANO IN POLVERE MICROPOLVERIZZATA DA UTILIZARE COME INFUSO O TEA ,IN CAPSULE DI FOGLIE SEMI SECCHE MICROPOLVERIZZATE E STERILIZZATE O IN ESTRATTO LIQUIDO .

      Elimina
    2. SALVE A TUTTI
      IO HO MIA MOGLIE CON CARCINOMA ANDENOSQUAMOSO MOLTO AVANZATO E SUBITO VISTO LA SITUAZIONE DOPO AVER FATTO RICERCHE IN INTERNET HO INIZIATO UNA CURA A BASE DI ALOE ARBORESCENS PURA FATTA CON L'ESTRATTORE DI 3 CUCCHIAI MEZZ'ORA PRIMA DEI PASTI E ALLE 10 DEL MATTINO 3 CUCCHIAI DI ESTRATTO DI MIRTILLO. IN OLTRE NEL FRATTEMPO LEI HA ESEGUITO LA RADIOTERAPIA E HA INIZIATO IL PRIMO CICLO DI CHEMIO ABBINANDO IL TUTTO AD UN'ALIMENTAZIONE VEGANA ESCLUDENDO ANCHE GLUTINE, ZUCCHERI E VITAMINE B12. ORA PROSEGUENDO LA RICERCA PER LE FOGLIE DI UNGHIE DI GATTO IN QUANTO ANTITUMORALE E ANTIDOLORIFICO MI SONO TROVATO A LEGGERE DELLE FOGLIE CORTECCIA E STELI DEL GUANABANA .
      IO VORREI TROVARE QUALCUNO CHE MI RIESCA A CONSIGLIARE QUALE SIA IL MIGLIORE DEI RIMEDI A RIGUARDO E SE QUESTI SONO I MIGLIORI DOVE TROVARLI COME UTILIZZARLI PER UNA MIGLIORE EFFICACE . SPERO DI TROVARE UN AIUTO A PROPOSITO
      CERCO POSSIBILMENTE UN'ESPERTO NON UN PENSIERO SENZA CONOSCENZA
      GRAZIE

      Elimina
  6. PURTROPPO LA TERAPIA IN QUESTIONE NON E' RICONOSCIUTA IN TERMINI UFFICIALI NE’ DALLA FDA Nè TANTO MENO DALLA COMUNITà SANITARIA EUROPEA,I PROFESSIONISTI DEL MESTIERE NON POSSONO SBILANCIARSI SU RIMEDI NON RICONOSCIUTI MA, NONOSTANTE CIO' NEL VECCHIO CONTINENTE VENGONO SOMMINISTRATI A PAZIENTI ONCOLOGICI DEFINITI ORMAI TERMINALI SENZA ALCUNA SPERANZA,OTTENENDO IN PERU’ COME IN CHILE ,COME IN COLOMBIA IN VENEZUELA, PORTORICO MEXICO JAMAICA E NEL TANTO AMATO BRASILE DEI RISULTATI SORPRENDENTI.. COMPRENDO ANCHE FITOTERAPISTI MEDICI OMEOPATI ,ERBORISTI E ONCOLOGI CHE, PURTROPPO HANNO LE MANI LEGATE,TESTIMONIANZE VE NE' SONO BASTA CERCARE CON GRANDE CAPARBIETA' O CONTATTARE UNO DEGLI INVESTIGATORI O PROFESSIONISTI DI MEDICINA NATURALE DEL SUD AMERICA..

    RispondiElimina
  7. SALVE A TUTTI
    IO HO MIA MOGLIE CON CARCINOMA ANDENOSQUAMOSO MOLTO AVANZATO E SUBITO VISTO LA SITUAZIONE DOPO AVER FATTO RICERCHE IN INTERNET HO INIZIATO UNA CURA A BASE DI ALOE ARBORESCENS PURA FATTA CON L'ESTRATTORE DI 3 CUCCHIAI MEZZ'ORA PRIMA DEI PASTI E ALLE 10 DEL MATTINO 3 CUCCHIAI DI ESTRATTO DI MIRTILLO. IN OLTRE NEL FRATTEMPO LEI HA ESEGUITO LA RADIOTERAPIA E HA INIZIATO IL PRIMO CICLO DI CHEMIO ABBINANDO IL TUTTO AD UN'ALIMENTAZIONE VEGANA ESCLUDENDO ANCHE GLUTINE, ZUCCHERI E VITAMINE B12. ORA PROSEGUENDO LA RICERCA PER LE FOGLIE DI UNGHIE DI GATTO IN QUANTO ANTITUMORALE E ANTIDOLORIFICO MI SONO TROVATO A LEGGERE DELLE FOGLIE CORTECCIA E STELI DEL GUANABANA .
    IO VORREI TROVARE QUALCUNO CHE MI RIESCA A CONSIGLIARE QUALE SIA IL MIGLIORE DEI RIMEDI A RIGUARDO E SE QUESTI SONO I MIGLIORI DOVE TROVARLI COME UTILIZZARLI PER UNA MIGLIORE EFFICACE . SPERO DI TROVARE UN AIUTO A PROPOSITO
    CERCO POSSIBILMENTE UN'ESPERTO NON UN PENSIERO SENZA CONOSCENZA
    GRAZIE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SALVE SIGNOR BARBUTO ,DA PREMETTERE CHE NON SONO UN'ESPERTO MA SOLTANTO UN APPASIONATO DI RIMEDI NATURALI AMAZZONICI UTILIZZATI NELLA CULTURA POPOLARE SUD AMERICANA ,PASSIONE APPRESA E NATA DALLA MIA ESPERIENZA IN VIAGGIO NEL VECCHIO CONTINENTE . IN MERITO A I SOPRANNOMINATI INTEGRATORI A BASE DI FOGLIE E STELI DI GRAVIOLA IN ESTRATTI LIQUIDI IN CAPSULE E IN FOGLIE E STELI MICROPOLVERIZZATI E STERILIZZATI DI OTTIMA MANIFATTURA PUO' TROVARLI AL LINK : http://www.nutraval.com/it/ MENTRE PER QUANTO CONCERNE IL GASTRO PROTETTORE NATURALE IN QUESTO CASO IL PLUKENETIA VOLUBILIS LINNEO OVVERO IL SACHA INCHI (CHE VA INTEGRATO A GRAVIOLA) PUO' TROVARLO AL LINK : http://www.altaselva.com/it/Default.asp .

      --- LA GRAVIOLA FOGLIE E STELI E' SEVERAMENTE SCONSIGLIATA A PAZIENTI CON PROBLEMI DI IPOTENSIONE O CON PROBLEMI CARDIACI,IN DONNE IN GRAVIDANZA O IN ALLATTAMENTO

      --- IL SACHA INCHI PUO' ESSERE CONSUMATO DA QUALSIASI PERSONA DURANTE ,PRIMA O DOPO I TRE PASTI GIORNALIERI (GASTRO PROTETTORE) CONTIENE OMEGA 3 OMEGA 6 OMEGA 9

      PER QUALSIASI INFORMAZIONE E PER MAGGIORI DETTAGLI PUO' CONSULTARE IL PROFILO INFORMATIVO FACEBOOK : https://www.facebook.com/PlantadelavidaPhorbol . MANDI UNA RICHIESTA D'AMICIZIA PER POTER,COSì,PRENDERE VISIONE ED APPROFONDIRE QUANTO SOPRA DESCRITTO.SALUTI.

      Elimina
  8. Qui in Italia un saprei! Ma sono in tanti a parlarne cosi bene della guanabana. Si fa del tè con le foglie una taza al giorno mi pare. Ma sono in tanti a dirlo

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...