sabato 29 giugno 2013

Bufala: Facebook ha cambiato privacy causa della nuova app grafico


Anche le bufale "devono" tenersi al passo coi tempi. E' il caso dell'ultima che sta girando da qualche settimana su Facebook e dedicata alla presunta protezione della privacy degli utenti. Nei post si spiega che il social network ha realizzato una "nuova app grafico" e per questo motivo tutti possono vedere le nostre foto, like e commenti (compresi gli utenti di altri paesi). In particolare si legge testualmente nei post:

"A tutti i miei CONTATTI : Facebook ha cambiato le impostazioni della privacy, ancora una volta! A causa della nuova "app grafico" chiunque (compresi gli altri paesi) può vedere le tue foto, simpatie e commenti. Per le prossime 2 settimane pubblicherò questo messaggio, per favore eseguite le seguenti operazioni ed alla fine commentate, FATTO! Quelli di voi che non manterranno le mie informazioni private, se non per l'opinione pubblica, sarò costretto ad eliminarlo ! vogliono rimanere in contatto con voi in privato. Che possa pubblicare le foto di familiari e amici, senza che estranei possano accedervi! Questo accade quando gli amici cliccano su "Mi piace" o "commenti" .... i loro amici possono vedere automaticamente anche i nostri messaggi. Purtroppo non siamo in grado di modificare noi questa impostazione perché Facebook ha configurato cosi. Si prega di mettere il mouse sopra il mio nome (senza cliccare), si apre una finestra. Ora spostare il mouse in "Amici" (ancora senza cliccare), poi "Impostazioni", (adesso clicca ) e nella lista. Deselezionare "grandi eventi" e "Commenti e mi piace". Così, il mio lavoro tra i miei amici e la famiglia, non e reso pubblico. Ora, copia e incolla questo nella tuo muro (eye!: COPIA ED INCOLLA, NO CONDIVIDI"). Una volta che lo vedrò pubblicato sul tuo muro, io farò lo stesso con te."


In realtà non è cambiato nulla. Si tratta della vecchia bufala sulla privacy degli amici di Facebook, con cui si limitano gli aggiornamenti che si ricevono dai propri amici. Il testo è stato "aggiornato" dopo l'annuncio da parte di Facebook della versione beta del motore di ricerca Graph Search (e non 'app grafico'). Facebook ha rassicurato gli utenti preoccupati della loro privacy che bisogna gestire dal proprio account.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...