venerdì 26 dicembre 2014

Cecile Kyenge e la bufala della sua possibile candidatura al Quirinale


Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha deciso di lasciare il suo incarico e da tempo è scattato il toto-nomi per la sua successione. Come scrive AdnKronos, che ha lanciato il sondaggio "Scegli il tuo presidente", "dal premier Matteo Renzi finora è arrivata un'indicazione soltanto di metodo, che non individua nè un profilo nè tantomeno candidati per il nuovo inquilino del Colle". Ciò nonostante si è riacceso il dibattito sul possibile nuovo inquilino del Quirinale. I nomi in campo sono tanti e così tra i pretendenti al Quirinale da qualche sito Web spunta anche il nome dell'ex ministro dell'integrazione Cecile Kyenge.

venerdì 19 dicembre 2014

Bufala: Marco Mengoni morto a causa di un grave incidente in moto


Da qualche giorno continua a circolare su Facebook un post che annuncerebbe la presunta morte del cantante Marco Mengoni, vincitore dell'edizione 2009 del talent show X-Factor e del Festival di Sanremo nel 2013. Il popolare cantautore, che avrebbe compiuto 26 anni il prossimo 25 dicembre, sarebbe deceduto "per cause naturali" in seguito a un grave incidente autonomo in moto, durante il trasporto in ambulanza al Policlinico Umberto I di Roma. Secondo le prime informazioni la celebre popstar italiana era alla guida della sua potente moto in stato d'ebrezza. Tra i messaggi su Facebook: "Come fare senza questa voce meravigliosa!!:-(".

giovedì 18 dicembre 2014

Comune Milano vieta realizzazione presepe a scuola? Nessun divieto


Poteva forse mancare una notizia a tema natalizio per uno degli argomenti più gettonati del periodo? La risposta è ovviamente negativa. Infatti, in queste ore sta facendo il giro del Web e delle bacheche di Facebook una notizia secondo cui il sindaco di Milano Giuliano Pisapia avrebbe vietato la realizzaione del presepe, simbolo del Natale cristiano, negli asili nido. Secondo la lettera di un genitore pubblicata su un noto quotidiano, tra gli addobbi natalizi di un asilo nido non configurerebbe il presepe perchè, a dire della direttrice, una precisa direttiva del Comune di Milano lo avrebbe vietato nelle scuole.

domenica 14 dicembre 2014

Bufala: Facebook costerà 3 euro al mese a partire da Gennaio 2015


Un articolo che sta circolando in queste ore in rete, sostiene che Facebook diventerà a pagamento a partire dal primo gennaio 2015. Secondo la notizia, che sarebbe stata diffusa nel corso di una conferenza stampa tenuta da Mark Zuckerberg, fondatore e CEO di Facebook, il social network avrebbe deciso d'implementare un nuovo "piano di servizio mensile" pari a 2,99 dollari al mese. Zuckerberg avrebbe deciso di introdurre la tassa a causa dei "costi crescenti" sostenuti dalla piattaforma. Il provvedimento è considerato "un punto di svolta", ma ha mandato su tutte le furie tanti utenti del social network, mentre molti hanno pensato di disattivare i loro profili.

domenica 7 dicembre 2014

Programmi della D'Urso chiusi? Come da palinsesto solo per vacanze


Barbara D'Urso è stata da poco denunciata dall'Ordine dei giornalisti perché accusata di esercitare abusivamente la professione giornalistica. L'ordine - scrive Rai News24  - ha deciso di intervenire dopo l'intervista a un amico di Elena Ceste, la casalinga di Costigliole d'Asti trovata morta nelle campagne di Isola. Intervista molto criticata sulla rete per le illazioni sulle relazioni della donna assassinata. La denuncia è stata scritta e postata su Facebook dal presidente dell'Ordine Enzo Iacopino. In seguito a questa denuncia, Mediaset avrebbe deciso di sospendere "Domenica Live" e "Pomeriggio 5", i due programmi di punta condotti dalla soubrette.

venerdì 28 novembre 2014

Francesco Schettino partecipa all'Isola dei Famosi? Ennesima bufala


Mentre prosegue il processo sul naufragio della Costa Concordia, si rincorrono ancora una volta le voci di una possibile partecipazione di Francesco Schettino, l'ex comandante della nave in via di smantellamento, al reality show  "L'Isola dei Famosi", giunto alla decima edizione e che arriverà sugli schermi televisivi di Canale 5 a gennaio 2015. Dopo aver partecipato ad un seminario sulla gestione del panico all'Università La Sapienza, l'imputato numero uno del "Titanic italiano" avrebbe ricevuto un invito da parte dei vertici di Mediaset per partecipare al nuovo programma condotto da Alessia Marcuzzi.

martedì 25 novembre 2014

Bufala: Boldrini vieta Natale nelle scuole per rispettare altre religioni


L'arrivo del Natale ogni anno è preannunciato dalla miriade di luci e colori che investono tutte le città del mondo. Questa atmosfera fa sentire tutti un pò più buoni e, nonostante abbia assunto notevole consistenza in termini commerciali ed economici, per la religione cristiana è soprattutto la celebrazione di un evento biblico. E nelle ultime ore, un post a tema natalizio su Facebook che coinvolge la Presidente della Camera Laura Boldrini, sta facendo il giro di migliaia di bacheche degli utenti. Nel post viene proposto un testo secondo cui la Presidente della Camera avrebbe detto che la celebrazione del Natale a scuola è sbagliata e dunque sarà vietatà per rispetto di altri culti.

domenica 16 novembre 2014

Governo cancella obbligo citazione azienda produzione? Non proprio


Secondo diverse notizie diffuse in Rete, dal 14 dicembre prossimo il Governo avrebbe deciso di cancellare l'obbligo di indicare nell'etichetta dei prodotti alimentari la sede dello stabilimento di produzione o confezionamento. Per etichettatura s'intende l'insieme delle menzioni, delle indicazioni, dei marchi di fabbrica o di commercio, delle immagini o dei simboli che si riferiscono al prodotto alimentare e che figurano direttamente sull'imballaggio o su un'etichetta appostavi o sul dispositivo di chiusura o su cartelli, anelli o fascette legati al prodotto medesimo.

domenica 2 novembre 2014

Christian De Sica si è sentito male ed è morto: ennesima bufala Web


Secondo quanto riportato nelle scorse ore da alcuni siti web, il noto showman e attore Christian De Sica è morto nei pressi di casa sua. A quanto si è appreso, i vicini di casa lo avrebbero trovato fuori dalla sua auto riverso a terra. Le cause del presunto decesso non sono note ma si ipotizza una morte per soffocamento. Secondo le informazioni riportate sul sito, De Sica soffriva di depressione da tempo e nulla avrebbero potuto parenti e amici che gli sono stati vicino. La notizia del decesso si è diffusa velocemente causando preoccupazione tra i tanti fan.

domenica 26 ottobre 2014

Bufala: Teo Mammucari scappa dal posto di blocco e viene arrestato


Teo Mammucari, il celebre attore e conduttore televisivo italiano, sarebbe stato arrestato dai Carabinieri con l'accusa di detenzione di sostanze stupefacenti. La notizia è stata lanciata su Facebook il 24 ottobre scorso e successivamente ripresa da qualche sito. L'arresto sarebbe avvenuto in seguito ad una "sospetta inversione di marcia" eseguita dallo showman per evitare un posto di blocco dei miliatri e dopo un "lungo inseguimento" per le strade di Roma, conclusosi nei pressi del Grande Raccordo Anulare. In seguito alle successive verifiche e durante la perquisizione del suo mezzo, i Carabinieri avrebbero rinvenuto sette grammi di cocaina purissima.

domenica 5 ottobre 2014

Renzi e la bufala sulla ricetta per risolvere la disoccupazione in Italia


Mentre la discussione politica si concentra sull'articolo 18, dall'Istituto di statistica arrivano nuovi dati sul mercato del lavoro in Italia. Secondo l'Istat, il tasso di disoccupazione dei 15-24enni ad agosto in Italia è stato del 44,2%. Si tratta del dato più alto dal 1977, data di inizio delle serie storiche trimestrali. La situazione è confermata anche dal Consiglio nazionale dell'economia e del lavoro (Cnel) nel Rapporto sul mercato del lavoro 2013/2014. La sensazione, si legge nel documento, è quella di "una inversione di tendenza, senza però tradursi ancora in una vera e propria fase di crescita".

domenica 28 settembre 2014

Bufala: 900 € agli italiani obbligati ad ospitare un rifugiato per 30 gg


Trenta euro al giorno alle famiglie italiane che daranno ospitalità ai figli dei rifugiati. Sarebbe questa la proposta del Viminale per far fronte all'accoglienza dei tanti migranti che stanno arrivando in Italia. A proporla al sindaco di Roma Ignazio Marino è stato il sottosegretario all'Interno, Domenico Manzione, con l'obiettivo di creare un modello di "welfare più solidale" e allo stesso tempo "cercare di evitare gli assembramenti", ovvero fare in modo che non si creino più ghetti vissuti male.

domenica 21 settembre 2014

Bufala: Rom rubano in casa per disagio sociale e non si può sparare


Secondo l'ultimo rapporto Istat sulla criminalità in Italia, le famiglie più a rischio per i furti in abitazione sono al nord. Per le rapine vale l'opposto: esse tendono a verificarsi più spesso al sud. Negli ultimi anni i furti in appartamento sono raddoppiati e, come mostrano gli esperti di Transcrime in un'inchiesta de L'Espresso, questo tipo di reati richiede un livello molto alto di competenza e preparazione. A tal proposito, gira sui social network una foto con testo in cui si parla di una presunta sentenza della Corte di Cassazione che riguarda i furti perpetrati dai Rom nelle case.

sabato 30 agosto 2014

Bufala: conduttore televisivo Gerry Scotti morto a causa di un malore


Da alcune ore si è diffusa una tristissima notizia sul Web e social network (Facebook in primis): il popolare presentatore televisivo ed ex parlamentare Gerry Scotti avrebbe avuto un malore e sarebbe morto. La notizia ha scatenato ieri il panico tra i telespettatori del popolare conduttore di Mediaset, increduli nell'apprendere della morte improvvisa del loro beniamino. Secondo il sito che ne ha dato notizia, Gerry Scotti soffriva di anoressia già da diversi e anni e nulla ha potuto il tempestivo intervento del medico.

giovedì 28 agosto 2014

Bufala: ritorna servizio militare di leva obbligatorio a partire dal 2015


Secondo una clamorosa notizia che gira da giorni sul web e sta preoccupando molti italiani, soprattutto genitori, il ministero della Difesa avrebbe deciso di reintrodurre la leva obbligatoria per i maggiorenni a partire dal 2015. A quanto si apprende, il motivo sarebbe da attribuire al riacutizzarsi della crisi mediorientale, ai proclami intimidatori dei jihadisti dello Stato islamico nei confronti dell'Italia e alla carenza di volontari in servizio permanente delle forze armate. Inoltre, con effetto retroattivo, coloro che hanno avuto diritto all'esonero per un periodo precedente di 10 anni, dovranno presentare domanda per essere reintegrati nelle Forze Armate.

sabato 9 agosto 2014

Pescato in mare cadavere di sirena e una spiaggiata, ma sono bufale


Mentre continua inarrestabile il flusso di migranti che sbarcano sulle coste siciliane, sono due le vittime finora recuperate dopo il naufragio di un barcone carico di immigrati avvenuto lunedì 4 agosto nel Canale di Sicilia. Le unità militari e mercantili hanno tratto in salvo 268 superstiti e ritrovati i cadaveri di due persone. Le ricerche di eventuali superstiti sono proseguite e, nella mattinata del 7 agosto, i sommozzatori avrebbero rinvenuto il cadavere di una sirena. La notizia, corredata da alcune foto, è stata diffusa da alcuni blog su Facebook e le immagini pubblicate sul Twitter.

lunedì 21 luglio 2014

Ebrei a New York contro operazione israeliana a Gaza? Mezza bufala



Non si ferma l'offensiva israeliana lanciata l'8 luglio scorso nella Striscia di Gaza per fermare i lanci di razzi Qassam da parte di Hamas. Come scrive TMNews, la diplomazia internazionale è al lavoro per cercare un cessate il fuoco immediato. Secondo quanto riferiscono le autorità sanitarie di Hamas a Gaza, almeno 530 palestinesi, tra cui donne e bambini, sono morti dall'inizio dell'offensiva. Mentre sale a 25 il numero dei militari israeliani sono caduti nell'offensiva.

venerdì 18 luglio 2014

Bufala: governo approva commercio carne di cane da paesi orientali


Da qualche settimana gira su Facebook, Twitter e Google+ l'ennesima notizia che riguarda il consumo alimentare della carne di cane. In particolare, il premier Matteo Renzi avrebbe annunciato un accordo per importare dal 1° settembre in Italia carne di cane dal Vietnam dopo un incontro con il premier vietnamita Nguyen Tan Dung. La carne di cane è consumata oggi in molte parti della Cina, Corea e Vietnam. E' stata utilizzata anche come alimento di

lunedì 7 luglio 2014

Bufala: Max Pezzali morto in incidente travolto da un'anziana in moto


Da alcune ore gira su Web e Social Network la tragica notizia della morte del noto cantautore italiano Max Pezzali. Secondo quanto riportano da alcuni siti Internet, il cantante stava percorrendo il Grande Raccordo Anulare di Roma impennando su una ruota con la sua Harley Davidson 883 a 430 km/h, quando una signora di 93 anni in sella a una Honda CBR 1000 lo avrebbe investito in pieno durante un tentativo di sorpasso a 520 km/h, uccidendolo sul

domenica 22 giugno 2014

Bufala: rom rapina un alimentari e uccide titolare ma viene arrestato


Rapina con sparatoria in un negozio di alimentari. L'episodio sarebbe accaduto la mattina di domenica 22 giugno alla periferia di Roma. Come riporta il Corriere del Corsaro, un rom sarebbe entrato nel negozio armato di un fucile M16 quando, scoperto dal titolare, avrebbe esploso contro quest'ultimo 22 colpi, uccidendolo all'istante. Il rapinatore sarebbe poi fuggito a bordo di un scooter e arrestato poco dopo dalla Polizia presso la sua villa ai Parioli. Nell'articolo si legge testualmente:

lunedì 16 giugno 2014

Immigrati distruggono auto dei Carabinieri, ma è solo il set di un film


Una gazzella dei Carabinieri che viene presa a mazzate e distrutta da alcuni cittadini extracomunitari. E' quanto mostrerebbe un video che da qualche giorno sta facendo il giro di Facebook e Youtube. L'episodio, secondo quanto riporta il Corriere del Mattino, sembrerebbe essere accaduto a Roma. Il video è stato postato precedentemente su Facebook dalla pagina Amo il mio Carabiniere, corredato dalla seguente didascalia: "Vedere questo video mi fa male al cuore.....come si permette certa gente che viene in italia a trattare così i nostri cc!!!!!!!!!! e la gente che filma che non fa nulla".

domenica 1 giugno 2014

Bufala: Renzi festeggia in ristorante, poi si ubriaca e non paga conto


Da qualche giorno si sono concluse le Elezioni Europee che si sono trasformate in un vero e proprio plebiscito per il Partito democratico ed il cui consenso è andato al di là di ogni più rosea aspettativa. Lo rivelano i dati del Ministero dell'Interno che parlano di una vittoria schiacciante per i democratici: il Pd è andato oltre il 40% dei consensi. E all'indomani dell'esito delle urne, il premier Renzi avrebbe pensato di festeggiare la vittoria in un ristorante di Firenze insieme ad altri amici. Ma, secondo la notizia riportata dal  Gazzettino web, al termine della serata il leader del Pd, "in evidente stato di ebrezza", si sarebbe rifiutato di pagare il conto (circa 700 euro), spiegando che avrebbe dimenticato il portafoglio a palazzo Chigi.

domenica 18 maggio 2014

Bufala: rinvenuta una gigantesca tartaruga in Sicilia sul vulcano Etna


Una testuggine dalle dimensioni eccezionali sarebbe stata scoperta in Sicilia ed in particolare sull'Etna, grazie ai passeggeri di un elicottero che si occupa di volo panoramico e che stava sorvolando il vulcano. I turisti giapponesi a bordo del velivolo hanno pensato si trattasse d'una formazione vulcanica anomala e solo in un secondo momento avrebbero realizzato che si trattava d'una tartaruga gigante. L'articolo, firmato a nome d'un tale "Carlo Darvini", è corredato da un video di YouTube nel quale si vedrebbe il trasporto dell'animale. Nel post del Corriere del Mattino si legge:

venerdì 9 maggio 2014

Bufala: compra Auto Blu del Governo su eBay e trova 250 gr cocaina


In queste sta circolando una notizia su Facebook corredata da una foto, relativa ad una delle auto blu che il Governo italiano ha messo in vendita sul sito di ebay. Secondo quanto riporta il Corriere del Mattino, un'imprenditrice di Avellino avrebbe acquistato una Maserati M139 del 2005. Dopo aver completato il passaggio di proprietà, la donna avrebbe portato la macchina da un tappezziere per una riparazione ed avrebbe trovato all'interno di un sedile 250 grammi di cocaina. Secondo gli inquirenti la droga sarebbe appartenente alla stessa partita di quella ritrovata nelle valigie di Federica Gagliardi, nota come la "dama bianca", fermata a marzo scorso con 24 chili di cocaina purissima stipati nel suo trolley. Ecco cosa si legge: 

"E' accaduto oggi alle ore 11 e 30. Acquisto shock con sorpresa. Un’imprenditrice di Avellino – M. F. ha acquistato una delle famose auto blu messe in vendita su Ebay dal governo Renzi, una Maserati M139 del 2005. Dopo le normali procedure per il passaggio di proprietà, per un restyling, la donna ha portato la prestigiosa macchina dal suo tappezziere di fiducia, per far sistemare un sedile in pelle con un evidente strappo nella parte inferiore. Durante l’esecuzione dei lavori, il tappezziere, si è accorto di un rigonfiamento, che in un primo momento ha reputato si trattasse di un danneggiamento all'imbottitura. Subito l’incredibile scoperta: All’interno del sedile era ben nascosto un pacchetto di cellophane contenente una polvere bianca. Trattasi di Cocaina proveniente dalla Colombia e appartenente alla stessa partita di quella ritrovata nelle valigie della Dama Bianca, come hanno potuto in seguito verificare gli inquirenti, che, prontamente, sono stati allertati dalla stessa proprietaria".


Ovviamente si tratta d'una bufala che ha raccolto quasi 400 condivisioni pubbliche. In realtà - come riporta Brescia Oggi - l'auto mostrata in foto è una Kia Carnival sequestrata dalla Squadra Mobile di Brescia nell'agosto del 2010, durante un blitz contro un traffico di droga proveniente dalla Spagna e che ha portato (oltre al sequestro dello stupefacente) all'arresto di una coppia marocchina. Intanto, come riporta l'ANSA, sono andate invendute le prime sette Maserati (su nove) messe all'asta dal Governo. I prezzi base delle Maserati appartenenti al Ministero della Difesa oscillavano dagli 86.394 ai 96.294 euro per le 8 auto blindate, mentre il prezzo base della Maserati V8 4.2, non blindata, era di 23.000 euro.

giovedì 8 maggio 2014

Bufala: Barilla non è italiana usa grano con tassi micotossine altissimi


A distanza di mesi continua a girare su Facebook e sul Web una notizia sulla Barilla, nota azienda emiliana leader nella produzione e distribuzione di pasta e di altri prodotti alimentari. Negli articoli in Rete si spiega in sostanza che Barilla non sarebbe più italiana ma statunitense e userebbe  grano con alti tassi di micotossine, grazie all'Unione Europea che nel 2006 avrebbe alzato i livelli accettati di queste  sostanze tossiche presenti nel grano duro, in modo da permettere a molti paesi con clima non adatti di produrre grano duro in quantità. Nel post su Facebook, che da agosto 2013 ha raccolto oltre 39.000 condivisioni, e in questo articolo si legge testualmente:

«Di Mimmo Gaglione.
Meglio essere informati e fare scelte consapevoli.
BARILLA non è più italiana ma americana e usa grano con tassi di micotossine altissimo (ammuffito), derivante da lunghi stoccaggi al prezzo più basso possibile. L'UE nel 2006 ha alzato con un colpo di mano i livelli accettati di micotossine presenti nel grano duro, di modo che tanti paesi potranno produrre grano duro in dei clima non adatti badando solo alla quantità, distruggendo i contadini del sud Italia il cui grano non contiene micotossine e portando al fallimento le industrie sementiere mediterranee. Per esportare pasta in USA (Canada) il grano deve avere un tasso di micotossine circa la metà rispetto a quello che la UE accetta per le importazioni di grano duro dagli stessi paesi, così succede che i prezzi internazionali del grano duro crollano. I commercianti italiani e i monopolisti internazionali acquistano al prezzo più basso possibile da contadini che hanno bisogno di soldi per pagare i debiti, per poi speculare quando tutto il grano è nei loro magazzini (ammuffito) gli stessi commercianti esportano il grano migliore italiano all'estero lucrandoci sul prezzo e importano grano ammuffito e radioattivo dall'estero per avvelenare il pane e la pasta venduti in Italia. Boicottare la Barilla è cosa saggia perché dobbiamo comprare solo pasta di grano duro coltivato in Italia e Biologico, senza micotossine, né pesticidi né OGM.
Barilla è presente anche con i seguenti marchi: Motta, Essere, Gran Pavesi, le Tre Marie, le Spighe, Mulino Bianco, Pavesini, Voiello, Panem.

Dott.ssa Giuliana Icardi Universita' del Piemonte Orientale - Biblioteca DiGSPES "N. Bobbio"Via Cavour, 84 15121 Alessandria Italia»


In realtà Barilla non è "diventata americana", in quanto come si legge su Wikipedia (e sul sito aziendale) nel 1970 i fratelli Barilla la cedettero alla multinazionale statunitense Grace, ma Pietro Barilla nè riacquisì la maggioranza nel 1979. Come si legge sul sito UE, i valori massimi di micotossine ed altri contaminanti negli alimenti sono definiti nel regolamento (CE) 1881/2006 e successive modifiche. Per quanto riguarda le "Fusarium-tossine" nei cereali non c'è alcuna prova che dimostri il presunto innalzamento dei valori di tolleranza rispetto al regolamento (CE) 856/2005. In un comunicato è la stessa Barilla a smentire la notizia che gira sin dal 2011, precisando che la Dott.ssa Icardi  non ha mai scritto un tale messaggio ed ha sporto denuncia presso le autorità competenti.

mercoledì 23 aprile 2014

Bufala: ritorno alla lira dal 1° gennaio 2015 per decisione del governo


A distanza di dodici anni dall'introduzione dell'Euro in forma contante, secondo la notizia riportata nei mesi scorsi da blog e siti Web e rilanciata in questi giorni, dal primo Gennaio del 2015 sarà ufficialmente reintrodotta la Lira in Italia. Sarebbe stata la "Quinta Commissione delle Finanze e Tesoro" a votare per il ritorno alla moneta nazionale. Il provvedimento sarebbe conseguenza del referendum proposto dal Movimento cinque Stelle. Inoltre, l'Euro continuerebbe ad essere una moneta circolante valida fin quando l'Italia resterà membro dell'Unione Europea.

mercoledì 26 marzo 2014

Bufala: uomo esce da bara durante funerale e aggredisce sacerdote


Un uomo si sarebbe risvegliato durante il suo funerale a Prati (Roma), ed avrebbe mandato all'ospedale il sacerdote che stava celebrando il suo rito funebre dopo averlo aggredito a morsi. E' quanto racconta Il Corriere del Corsaro. "Da come è andata - si legge - sembrerebbe l'inizio di un film di G. A. Romero, invece è quello che è successo oggi pomeriggio a Roma in una Chiesa in zona Prati. Flavio M. 53enne romano 'era' venuto a mancare due giorni fa per un malore improvviso che lo aveva colto nella sua abitazione mentre stava con la moglie". 

"La funzione religiosa - si legge ancora - era arrivata quasi al termine, quando ad un certo punto il coperchio della bara ha iniziato a muoversi. Il gelo pervaso tutti i partecipanti, compreso il sacerdote, qualche secondo di silenzio e poi il boato: la bara si è scoperchiata e il 'morto' si è catapultato fuori (...) Il sacerdote adesso è ricoverato in ospedale e tenuto sotto osservazione, ma se la caverà con soli 10 punti sul collo. Il 'redivivo' invece dopo aver perso i sensi è stato anch’esso trasportato in ospedale, dove trascorrerà i prossimi giorni per accertamenti".

Sebbene in passato siano accaduti episodi di "morte apparente", facendo una ricerca Web tutte le fonti rimandano al Corriere del Corsaro. In realtà, anche il sito spiega che si tratta d'una pagina di satira con la quale ha deciso "di regalare al mondo notizie fantastiche dal contenuto surreale". Un caso emblematico di risveglio del "defunto" è quello accaduto nello Zimbabwe a Brighton Dama Zanthe, un 34enne che - come riporta New Zimbabwe - era stato posto all'interno della sua bara, quando qualcuno si accorse che aveva mosso le gambe.

lunedì 24 marzo 2014

Bufala: Rom possono viaggiare gratis sui mezzi di trasporto pubblico


Secondo una notizia che ha ripreso a girare in queste ore sul Web, i Rom viaggeranno dal 1° Aprile 2014 gratuitamente sui mezzi di trasporto pubblico per decisione del governo. Come si legge su JedaSupport News: "Un aiuto concreto ai tanti Rom che usano il trasporto pubblico per poter mendicare e trovare il giusto sostentamento per una vita dignitosa. Un impegno per garantire a tutti la fondamentale libertà di sopravvivenza. Questo provvedimento continua sulla strada intrapresa dal nostro Governo in questa fase di profonda crisi".

lunedì 17 marzo 2014

Bufala: bocciato emendamento che prevedeva carcere per lo stalking


Dal giorno della Giornata Internazionale della Donna (più comunemente chiamata festa della donna), gira su Facebook una foto in cui si dice che il Parlamento italiano avrebbe respinto l'emendamento che prevedeva il carcere per il reato di stalking. Con le modifiche introdotte al Senato, l'articolo 280 del Codice penale, sarebbe cambiato così: "La custodia cautelare in carcere può essere disposta solo per delitti consumati o tentati per i quali sia prevista la pena della reclusione non inferiore nel massimo a 5 anni".

giovedì 27 febbraio 2014

Bufala: pericolosa applicazione Talking Angela controllata da pedofili


Tra le applicazioni al vertice della classifica dell'iTunes Store, vi è una gratuita di intrattenimento con una loquace gatta cartone animato. Chiamata "Talking Angela", l'applicazione apparentemente innocua è diventata vittima di alcune voci persistenti secondo cui il gioco è pericoloso per i bambini, perché sarebbe una sorta di programma elaborato da pedofili. Attualmente è la terza applicazione più popolare sull'Apple Store dopo Flying Cyrus e Splashy Fish, Talking Angela è salita alla ribalta grazie ad articoli diffusi rapidamente in Rete e post su social network.

Realizzato dalla società globale Outfit7, Talking Angela proviene dalla famiglia di Talking Tom and Friends, un gruppo popolare di applicazioni che hanno avuto oltre 1,5 miliardi di download. Angela si differenzia dai suoi amici digitali perché contiene una chat bot, attraverso cui è possibile avere una conversazione con l'utente via testo o riconoscimento vocale, in maniera simile al Siri di Apple. Domande trovano risposta in modo diverso in base all'età dell'utente e le impostazioni nell'applicazione. L'app è disponibile per Android e Facebook.


I giocatori possono "giocare" con Angela, effettuare dei quiz, o attivare la fotocamera frontale e il microfono del dispositivo per la chat vocale con il felino. Come riporta Naked Security, si tratta d'una bufala che gira dall'anno scorso ed è tornata in auge in queste ore. Il gioco non evidenzia problemi di privacy diversi da quelli di altre applicazioni che richiedono autorizzazioni simili. Come si legge dall'estratto delle Privacy Policy di Outfit7: "Per l'app Talking Angela potremmo chiedere la tua età (...) per rendere l'applicazione più interessante  per gli utenti".


giovedì 20 febbraio 2014

Bufala: scoperto tunnel sotterraneo che unisce la Sicilia alla Calabria


Da qualche giorno si sta diffondendo a macchia d'olio sul Web e su Facebook una notizia a dir poco sensazionale. Secondo quanto riportato in un post sul blog di "notizie pericolose" corredato da immagini e che cita il "Daily Man", un lunghissimo tunnel sotterraneo riconducibile al periodo romano sarebbe stato scoperto nello Stretto di Messina. Il tunnel lungo più di tre chilometri, collegherebbe le due sponde dello Stretto e avrebbe una profondità variabile tra gli 80 metri e i 200 metri.

mercoledì 19 febbraio 2014

Bufala dei falsi neonati su Facebook per raccattare like e condivisioni


Che cosa non ci si inventa su Facebook per raccogliere migliaia di "Mi Piace" ed altrettante "Condivisioni"? Di tutto! Facendo infatti un giro sulla home del social network, ci si può imbattere in alcuni post condivisi dai propri amici che ritraggono bambini appena nati da soli o insieme alla loro mamma con a corredo didascalie del tipo: "Ciao sono Lorenzo ...sono appena nato ...me lo date il benvenuto?" oppure altre come "Una mamma ci presenta Valeria e Arianna appena nate, merita tanti mi piace". 

Il  primo post in questione, che ha raccolto al momento della stesura ben 8.366 "Like" e 103 condivisioni pubbliche, è possibile trovarlo a questa pagina su Facebook. Mentre il secondo, che ha racimolato 9.804 "Mi Piace" e 135 "Share" è possibile trovarlo a questa pagina. In realtà, il primo neonato ritratto nella foto si chiama come scritto sul post Lorenzo, ma non è "appena nato", infatti dovrebbe essere nato a febbraio del 2009, come si può leggere a questa pagina del blog "Bravi bimbi". 

La seconda foto invece è stata prelevata da questa pagina di forum "Free" e presumibilmente ad insaputa dell'utente che l'ha condivisa, dato che la foto ritrae Arianna e Valeria appena nate ma a dicembre del 2010! Si consiglia dunque, prima di cliccare "Mi Piace" e condividere alla "cieca", di prestare attenzione se non vengono indicate informazioni più precise. Nel dubbio fare una ricerca su Google Images, per trovare l'effettiva origine delle foto che alcune pagine pubblicano per tenere alto il loro Page Rank.

mercoledì 29 gennaio 2014

Rissa in discoteca a Milano tra Balotelli e Facchinetti Jr: è una bufala


Una spinta di troppo, forse una parola in più. Poi calci e pugni in una discoteca di Milano. Come riporta la Gazzetta.it, domenica sera sarebbe scoppiata una rissa tra il calciatore Mario Balotelli e il cantante Francesco Facchinetti. Cinque minuti di follia, prima dell'intervento dei body guard del Byblos, discoteca tra le più in voga nella movida milanese. Alla fine nessuno si è fatto male. Almeno questo secondo una fonte anonima. In realtà, è lo stesso Facchinetti a smentire l'episodio, pubblicando su Twitter una foto insieme a Balotelli: "Ecco come io e mio fratello Mario abbiamo litigato ieri. Complimenti per la bufala".


Subito dopo, la Gazzetta.it pubblica la smentita dell'Ad del Milan Adriano Galliani: "Era solo uno scherzo fra Facchinetti e il fratello di Balotelli, Enoch. Ieri sera giocavano e scherzavano Enoch e Facchinetti, che è interista ma è simpatico. Questi due pirla si sono spintonati ma Mario era seduto da un'altra parte. Non so se in buona o malafede è stato scambiato Enoch per Mario". Infine Galliani ha dato uno sguardo a Enoch e gli ha detto: ''Fatti i capelli biondi così ti distinguono da tuo fratello''. Evidentemente qualcuno ha visto la scena parzialmente o è stato male informato ed ha fatto nascere la bufala.


domenica 12 gennaio 2014

Bufala: bollo sugli animali domestici, Governo Letta approva decreto


E' tornata a circolare sul Web e su Facebook la notizia del presunto bollo sugli animali domestici. Lo prevederebbe un nuovo decreto approvato dal governo Letta. Nei vari articoli in Rete copi/incollati si legge testualmente: "Nuovi rincari a partire dal 1° gennaio 2014. Il Governo Letta, ha infatti approvato il decreto che prevede il pagamento di un bollo, come per le automobili per gli animali domestici come cani e gatti".

"Il nuovo decreto prevede infatti che a partire dal secondo animale posseduto in casa, i cittadini dovranno pagare una tassa che ammonta a circa credici euro. Non si faranno attendere le reazioni polemiche dai cittadini e dai partiti dell’opposizione. SEGUONO AGGIORNAMENTI". Qualcuno ha poi "corretto" il verbo "credici" nel sostantivo "tredici", considerandolo probabilmente un errore di digitazione.


Facendo una ricerca su Google la fonte originale sembra essere ilcazzoquotidiano.altervista.org. Come si legge su AGI, sebbene il 2014 si è aperto "con una serie di rincari per gli italiani che dovranno anche regolare entro la fine di gennaio i loro rapporti con il fisco", in realtà non risulta alcun bollo sugli animali domestici. La bufala circolava già nel 2011, in quel caso era stata attribuita al governo Monti.

Tra i vari aumenti di quest'anno, invece, vi sono i pedaggi autostradali, la "tassa etica" (addizionale Irpef del 25% sulla "produzione e vendita di materiale pornografico o di incitamento alla violenza"), la cedolare secca ed il canone Rai che non è stato abolito, come invece sostiene qualcuno. Il 16 gennaio scatta invece l'ultima finestra per il versamento della "Tobin tax" (l'imposta sulle transazioni finanziarie). 

sabato 11 gennaio 2014

Omicidio Scazzi: Michele Misseri si è suicidato, nuova bufala sul Web


Ha fatto per qualche ora il giro di Internet e dei social network ma si è rivelata una bufala la falsa notizia shock del suicidio di Michele Misseri (alias zio Michele), il contadino di Avetrana finito al centro delle cronache per il caso Scazzi, il giallo dell'omicidio della nipote, la quindicenne Sarah uccisa nel 2010 nella cittadina in provincia di Taranto. A confermarlo, scrive l'Adnkronos, fonti investigative.

venerdì 3 gennaio 2014

Bufala: Corte Europea abolisce canone Rai perché è tassa illegittima


Una clamorosa notizia sta facendo rapidamente il giro del Web e di Facebook. Come riportato da alcuni siti Web e forum, la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo (Echr) avrebbe emesso una sentenza il 30 Dicembre 2013, secondo cui il canone Rai della televisione italiana sarebbe una tassa illegittima in quanto non atterrebbe alla "materia fiscale" e dunque il cittadino non sarebbe obbligato a pagarla. In particolare, si legge sul sito satirico Corriere del Mattino che per primo ha riportato la notizia:

«Buone notizie per i contribuenti. Sembra che ormai ci sia ben poco da fare e non ci sia ricorso giudiziario, protesta, iniziativa del governo e quant'altro che tenga: il canone RAI non va pagato. A sancire, da ultimo, la non obbligatorietà della tanto vituperata imposta sull'abbonamento alla tv di stato, è questa volta la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo la quale, nella sentenza del 30 Dicembre 2013, ha affermato il principio, che non mancherà di far discutere, per cui il canone RAI è illegittimo in quanto non attiene alla "materia fiscale"...».


In realtà, come scrive Il Sole 24 Ore, già nel 2009 i giudici di Strasburgo si sono espressi in tal senso, dichiarando «"palesemente infondato" il ricorso presentato da un cittadino italiano contro le misure prese nei suoi confronti per il mancato pagamento del canone». Come si legge su Abbonamenti Rai, «il Canone tv rappresenta la principale fonte di finanziamento del servizio pubblico nella maggior parte dei paesi europei». Inoltre, effettuando una ricerca sul sito ECHR, non troviamo alcun sentenza datata 30/12/2013. 

Come si legge ancora su Abbonamenti Rai, chi ha compiuto i 75 anni di età è esonerato dal pagamento del Canone Rai, purché non possieda "un reddito che unitamente a quello del proprio coniuge convivente, non sia superiore complessivamente ad euro 516,46 per tredici mensilità (euro 6.713,98 annui)". Proprio in questi giorni la televisione di Stato festeggia il suo sessantesimo compleanno. Era la domenica del 3 gennaio del 1954 quando andava in onda la prima trasmissione della Rai. Allora si trasmetteva in bianco e nero.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...