mercoledì 26 marzo 2014

Bufala: uomo esce da bara durante funerale e aggredisce sacerdote


Un uomo si sarebbe risvegliato durante il suo funerale a Prati (Roma), ed avrebbe mandato all'ospedale il sacerdote che stava celebrando il suo rito funebre dopo averlo aggredito a morsi. E' quanto racconta Il Corriere del Corsaro. "Da come è andata - si legge - sembrerebbe l'inizio di un film di G. A. Romero, invece è quello che è successo oggi pomeriggio a Roma in una Chiesa in zona Prati. Flavio M. 53enne romano 'era' venuto a mancare due giorni fa per un malore improvviso che lo aveva colto nella sua abitazione mentre stava con la moglie". 

"La funzione religiosa - si legge ancora - era arrivata quasi al termine, quando ad un certo punto il coperchio della bara ha iniziato a muoversi. Il gelo pervaso tutti i partecipanti, compreso il sacerdote, qualche secondo di silenzio e poi il boato: la bara si è scoperchiata e il 'morto' si è catapultato fuori (...) Il sacerdote adesso è ricoverato in ospedale e tenuto sotto osservazione, ma se la caverà con soli 10 punti sul collo. Il 'redivivo' invece dopo aver perso i sensi è stato anch’esso trasportato in ospedale, dove trascorrerà i prossimi giorni per accertamenti".

Sebbene in passato siano accaduti episodi di "morte apparente", facendo una ricerca Web tutte le fonti rimandano al Corriere del Corsaro. In realtà, anche il sito spiega che si tratta d'una pagina di satira con la quale ha deciso "di regalare al mondo notizie fantastiche dal contenuto surreale". Un caso emblematico di risveglio del "defunto" è quello accaduto nello Zimbabwe a Brighton Dama Zanthe, un 34enne che - come riporta New Zimbabwe - era stato posto all'interno della sua bara, quando qualcuno si accorse che aveva mosso le gambe.

lunedì 24 marzo 2014

Bufala: Rom possono viaggiare gratis sui mezzi di trasporto pubblico


Secondo una notizia che ha ripreso a girare in queste ore sul Web, i Rom viaggeranno dal 1° Aprile 2014 gratuitamente sui mezzi di trasporto pubblico per decisione del governo. Come si legge su JedaSupport News: "Un aiuto concreto ai tanti Rom che usano il trasporto pubblico per poter mendicare e trovare il giusto sostentamento per una vita dignitosa. Un impegno per garantire a tutti la fondamentale libertà di sopravvivenza. Questo provvedimento continua sulla strada intrapresa dal nostro Governo in questa fase di profonda crisi".

lunedì 17 marzo 2014

Bufala: bocciato emendamento che prevedeva carcere per lo stalking


Dal giorno della Giornata Internazionale della Donna (più comunemente chiamata festa della donna), gira su Facebook una foto in cui si dice che il Parlamento italiano avrebbe respinto l'emendamento che prevedeva il carcere per il reato di stalking. Con le modifiche introdotte al Senato, l'articolo 280 del Codice penale, sarebbe cambiato così: "La custodia cautelare in carcere può essere disposta solo per delitti consumati o tentati per i quali sia prevista la pena della reclusione non inferiore nel massimo a 5 anni".
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...