giovedì 28 agosto 2014

Bufala: ritorna servizio militare di leva obbligatorio a partire dal 2015


Secondo una clamorosa notizia che gira da giorni sul web e sta preoccupando molti italiani, soprattutto genitori, il ministero della Difesa avrebbe deciso di reintrodurre la leva obbligatoria per i maggiorenni a partire dal 2015. A quanto si apprende, il motivo sarebbe da attribuire al riacutizzarsi della crisi mediorientale, ai proclami intimidatori dei jihadisti dello Stato islamico nei confronti dell'Italia e alla carenza di volontari in servizio permanente delle forze armate. Inoltre, con effetto retroattivo, coloro che hanno avuto diritto all'esonero per un periodo precedente di 10 anni, dovranno presentare domanda per essere reintegrati nelle Forze Armate.

In particolare, si legge nel comunicato riportato da Il Corriere del Mattino: "Ritorna la leva obbligatoria. A causa degli eventi recenti in medioriente, compresi i comunicati intimidatori da parte di gruppi integralisti islamici come l’isis nei confronti dei paesi comunitari quali l'Italia, considerato lo scarso numero di esponenti a servizio permanente nelle forze armate, complice la poca preparazione atletica e tattica, secondo alcune indiscrezioni provenienti da funzionari del Ministero, il governo ha deciso di ricostituire la leva obbligatoria a partire dall’anno 2015. Tutti coloro che abbiano compiuto 18 anni o che ebbero diritto all’esonero"


"per un periodo retrattivo di massimo dieci anni, per motivi non inerenti a gravi deficienze di salute (termine degli studi, servizio civile, obiettore di coscienza) dovranno presentarsi entro un termine massimo di 90 giorni presso lo sportello unico della difesa (presente in tutte le OSL del territorio) per ritirare documentazione relativa alla domanda di reintegrazione nelle forze armate. I trasgressori verranno prelevati con spiegamento di forze se necessario dal proprio domicilio affinché vengano indirizzati obbligatoriamente al conseguimento del certificato di addestramento bellico secondo il protocollo Badoglio 45c per la difesa patriottica federale". 

Si tratta dell'ennesima bufala, dato che non c'è traccia sul sito del Ministero della Difesa, che presagisca alla reintroduzione dell'obbligo di leva. Ovviamente non esiste uno "sportello unico della difesa" e un "protocollo badoglio 45c". Inoltre, OSL è la sigla di "Open Software License", cioè la licenza per software libero. Nel 2007 circolò una voce sulla possibile reintroduzione della leva ma, come scrisse Repubblica, perchè il ministro della Difesa aveva aggiornato le liste di leva. Per una riforma del Terzo settore, invece, il premier Matteo Renzi ha avviato una consultazione tra i cittadini per introduure un "Servizio Civile Nazionale" per i giovani dai 18 ai 29 anni.

1 commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...