sabato 16 maggio 2015

Bufala: Maurizio Costanzo morto nella sua casa ucciso da un malore


Maurizio Costanzo, conduttore televisivo, giornalista e scrittore, sarebbe morto nelle scorse ore a causa di un improvviso malore nella sua abitazione a Roma. Non sarebbero ancora note le cause del presunto decesso anche se il sospetto, come spesso accade in questi casi, è che si sia trattato di un infarto. Maria de Filippi, la quarta moglie di Costanzo, sarebbe sotto shock per l'improvvisa scomparsa del coniuge che il prossimo agosto avrebbe compiuto 77 anni. Nell'ottobre 2013, il noto giornalista era stato ricoverato per controlli dopo che a Costanzo erano stati applicati in passato vari bypass al cuore.

Come si legge su Gazzetta Nazionale, "Il maestro della tv ha avuto un malore nella sua abitazione a Roma, ancora incerte le cause del decesso, si pensa ad un’infarto. Maria de Filippi ed il suo migliore amico, Ermes Maiolica, sono sotto shock per la morte improvvisa. Ci uniamo al dolore della famiglia. Maurizio Costanzo (Roma 28 agosto-15 maggio 2015) è stato un giornalista, conduttore televisivo, autore televisivo, sceneggiatore, regista, paroliere e professore universitario italiano. Nato a Roma[1] il 28 agosto 1938, di nonni paterni ortonesi, figlio di Ugo, impiegato statale al Ministero dei Trasporti (...)".


Per fortuna Maurizio Costanzo è vivo e vegeto. Inoltre, sul sito di Tgcom24 non risulta alcuna notizia e dunque il logo sulla foto è posticcio come accade per le cosiddette "Ultra bufale". Non è la prima volta che il noto giornalista venga dato per morto sul Web. Lo stesso Costanzo, nel marzo 2014, intervistato su Repubblica, aveva affrontato l'argomento, smentendo le voci di un suo ipotetico decesso e ringraziando lo "iettatore" che di fatto gli "allunga la vita". Il conduttore è da poco tornato in tv con il suo Maurizio Costanzo Show, la nuova edizione dello storico talk più longevo della storia della televisione italiana.




Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...