sabato 12 dicembre 2015

Bufala: ministro Alfano, preferibile perdita 100 cani che un poliziotto


Diesel era un esemplare femmina di pastore belga che, cinque giorni dopo gli attentati di Parigi del 13 novembre, ha perso la vita durante il blitz condotto dalle forze speciali a Saint Denis nel covo dei jihadisti. Diesel è stato fatto entrare nell'appartamento ed è rimasto colpito dalla loro immediata reazione. A poche settimane dalla morte di Diesel, il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, avrebbe proposto di addestrare centinaia di cani per combattere il crimine, così da potere mandare avanti loro piuttosto che forze dell'ordine nelle situazioni di pericolo. La proposta ha provocato un certo sconcerto tra gli animalisti.

Come si legge su News24roma e Mafia capitale: «La nuova proposta del Minstro Alfano ha suscitato non poche polemiche all'interno del movimento animalista Italiano che si è dichiarato "Schifato" da una simile proposta. Secondo il Ministro infatti bisognerebbe addestrare centinaia di cani per fronteggiare la lotta al crimine, così da poter mandare avanti loro nelle situazioni di pericolo invece che le forze dell'ordine. (...) Immaginate una rapina in banca, se avessimo a disposizione decine di cani poliziotto potremmo sguinzagliarli all'interno per attaccare i malviventi, qualcuno probabilmente perderebbe la vita ma mai sarebbe grave come la perdita di un nostro uomo"».


Le presunte dichiarazioni non sono passate inosservate ad alcuni animalisti, in particolare a Francesca Pascale, compagna di Silvio berlusconi, che come riporta l'Huffington Post, ha risposto ad Alfano con un post su Instagram: «Perdere i cani poliziotto? Meglio perdere lui come ministro». Eppure, se si effettua una ricerca su AskaNews non si trova alcuna proposta del ministro sul possibile incremento di unità cinofile. In realtà Alfano non ha mai pronunciato una frase del genere. Intanto, per ridurre al minimo i rischi della morte di un cane poliziotto la Scientific Production Association of Special Materials di San Pietroburgo ha creato appositi giubbotti protettivi per proteggere gli animali.

Come riporta il Daily Mail, il cosiddetto "Nord Body Armour" consiste di due parti, per proteggere collo e petto del cane poliziotto e un'armatura aggiuntiva è disponibile anche per gambe e testa, se necessario. Lorenzo Croce, presidente dell'associazione animalista Aidaa, come riporta AdnKronos. ha inviato nelle settimane scorse una lettera ai ministri della Difesa Roberta Pinotti e a quello degli Interni Angelino Alfano "perché dotino di giubbotti anche i cani poliziotto italiani". Alfano alla trasmissione DiMartedì, andata in onda l'8 dicembre scorso su La7, ha tracciato un bilancio sulla sicurezza dopo l'apertura del Giubileo.


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...