domenica 18 settembre 2016

Bufala, premier Renzi: dal 2017 si andrà in pensione solo a 75 anni


Il presidente del Consiglio Matteo Renzi, durante un'intervista rilasciata a La7, avrebbe rivelato il piano del Governo per il 2017. Secondo quanto avrebbe riportato il giornalista Filippo Ferrari, il premier si sarebbe schierato ancora dalla parte degli immigrati, annunciando l'aumento dell'età pensionabile a 75 anni. Lo scopo sarebbe quello di incrementare i fondi destinati ai migranti che fuggono dalle guerre. Sarebbero loro i più bisognosi rispetto agli anziani italiani che possono risparmiare altro denaro per il loro avvenire. Il premier russo Vladimir Putin avrebbe telefonato a Renzi per convincerlo a desistere dall'iniziativa.

Come si legge su La nozione, Libero giornale, Social notix web, Last webs, Il quotidaino, Il mondo, Tg5stelle, Il notiziaro24: «Durante un'intervista per la 7, Renzi ha rivelato i suoi piani per il 2017. Infatti, secondo quanto riportato dal giornalista Filippo Ferrari, il Premier si è schierato un'altra volta dalla parte degli immigrati. "I nostri vecchi possono risparmiare ulteriore denaro per il loro futuro [...] Mentre gli immigrati, scappati dalla guerra, hanno più bisogno di noi, perciò dobbiamo aumentare i fondi destinati a loro." Il suo piano attuale è quello di aumentare l'età per la pensione fino a 75 anni. [...] Il premier russo Vladimir Putin ha telefonato a Matteo Renzi per convincerlo a tornare sui suoi passi, ma purtroppo è stato uno sforzo vano [...]»


Se si effettua una ricerca sul sito di Focus.it a nome di "Filippo Ferrari" non si trova alcuna intervista al premier Renzi e lo stesso risultato negativo facendo una ricerca sul canale video di La7. L'ultima intervista al presidente del Consiglio Matteo Renzi risale al 18 febbraio 2016 ed è stata fatta da Daria Bignardi, durante l'edizione 2015 del programma Le Invasioni Barbariche. In realtà fino al 2014, come si legge su Panorama, in Italia era soltanto la categoria dei magistrati che offriva la possibilità di restare in servizio fino all'età di 75 anni perché, "nell'ottica del risparmio previdenziale", tale eventualità la rendeva "meno gravosa a causa di una minore aspettativa di vita una volta a riposo".

Ma con la riforma voluta da Renzi e dopo l'ennesima proroga l'età pensionabile è stata abbassata a 72 anni. Come si legge su Il Sole 24 Ore, il decreto legge approvato dal Consiglio dei ministri il 30 agosto 2016 prevede la proroga di un anno, dal 31 dicembre 2016 al 31 dicembre 2017, del termine per il pensionamento dei magistrati con incarichi direttivi e apicali della Corte di Cassazione che compiranno 72 anni dopo il 1° gennaio del 2017. Dal prossimo anno, sarà resa operativa la nuova pensione anticipata, un trattamento previdenziale che prevede delle piccole penalizzazioni. L'anticipo pensionistico (Ape), si legge su Rainews24, potrà essere chiesto dal 2017 a partire dai 63 anni di età e quindi a tre anni e 7 mesi dal pensionamento di vecchiaia.


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...