sabato 10 dicembre 2016

Bufala, rom scippa anziana che cade: ridotto in fin di vita dalla folla


Un rom di 32 anni sarebbe stato ricoverato in fin di vita all'ospedale Santobono di Napoli in seguito alle ferite riportate dopo un tentato scippo ai danni di una 86enne in Piazza delle Medaglie d'oro. L'uomo, Ciucesku Dirimpettu, avrebbe raggiunto l'anziana alle spalle, avrebbe afferrato la borsa e poi si sarebbe dato alla fuga. Durante l'aggressione la donna sarebbe caduta a terra ed avrebbe riportato la frattura del femore. Le urla dell'anziana, però, sarebbero state sentite da alcuni operai che si sarebbero messi all'inseguimento del malvivente. Il rom sarebbe stato raggiunto in via Orsi e sarebbe stato linciato dalla folla.

Come si legge su Liberogiornale, Actiionweb, Tgcom24news, Tg24notizie e Webitalia360: "Un Rom di 32 anni è ricoverato all'ospedale Santobono in fin di vita. Oggi pomeriggio ha tentato uno scippo in Piazza delle Medaglie d'oro. Il Rom (Ciucesku Dirimpettu) ha avvicinato un'anziana signora, raggiungendola alle spalle ha afferrato la borsa ed è fuggito. Nell'operazione la nonnina di 86 primavere è caduta a terra riportando la frattura del femore. Le urla della donna non sono passate inosservate ad un gruppo di operai di un vicino cantiere che sono accorsi, alcuni per prestare soccorso all'anziana, gli altri per mettersi all'inseguimento del malvivente".


"Il Rom è fuggito in direzione di Via Orsi, ma le urla e il trambusto hanno attirato l’attenzione di tutti i passanti che subito si sono messi all'inseguimento, catturando il malvivente. Gli animi esagitati dopo urla e sputi in direzione dello scippatore, hanno cominciato a volare spintonate, pugni e calci fino a ridurre l'uomo in fin di vita a terra. All'arrivo dei soccorsi e delle forze dell'ordine, in Via Orsi non era presente nessuno, se non il corpo esanime del Romeno. Gli inquirenti stanno visionando i filmati delle telecamere di videosorveglianza con la speranza di rintracciare i colpevoli dell'aggressione per denunciarli, per il momento per tentato omicidio (...)".

Se si effettua una ricerca, ad esempio, su Il Mattino di Napoli non si trova alcuna notizia del genere. "Ciucesku Dirimpettu" è, ovviamente, un nome di fantasia. In realtà, la bufala prende spunto da un articolo di Monte Procida (da cui è prelevata l'immagine) che riporta una notizia di Cronaca Flegrea. Nell'articolo, datato 5 marzo 2015, si legge che un 43enne di Bacoli (Napoli) ha subito un "pesante linciaggio" in seguito allo scippo perpetrato dallo stesso ai danni di una donna di 73 anni residente in Viale Bognar di Pozzuoli. L'uomo, già conosciuto alle Forze dell'Ordine, è stato salvato dalla folla inferocita grazie all'intervento delle volanti dei Vigili urbani accorsi prontamente sul posto.


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...