giovedì 26 gennaio 2017

Bufala: intervento di Trump se italiani non andranno al voto a marzo


La Corte Costituzionale ha dichiarato incostituzionale il meccanismo del ballottaggio previsto dalla legge elettorale, il cosiddetto Italicum approvato nel 2015 dal governo Renzi. I giudici si sono pronunciati sui dubbi di costituzionalità sollevati da cinque Tribunali sui punti chiave della legge. Ed il neo-presidente degli Stati Uniti Donald Trump si sarebbe espresso sulla necessità di andare presto al voto in Italia. In particolare Trump, durante una conferenza stampa sugli affari esteri tenutasi martedì mattina alla Casa Bianca, avrebbe detto che interverranno gli Stati Uniti se gli italiani non andranno entro marzo alle urne.

Come si legge su News24roma: «"Gli Italiani devono andare al voto, è un loro diritto" così ha esordito il neo Presidente degli Stati Uniti Donald Trump durante la conferenza Stampa sugli affari esteri tenutasi questa mattina presso la Casa Bianca. Se non accadrà entro Marzo, interverremo noi per salvare la democrazia; ha poi continuato durante il suo discorso. Gli Stati Uniti infatti, alleati degli Italiani dal più di 50 anni, sembrerebbero voler ancora una volta difendere la democrazia Italiana, minata dalla classe parlamentare che vuol fare di tutto per non mandare alle urne i cittadini, intenzionati ad esprimere la propria preferenza per il futuro incarico di governo».


Facendo una ricerca sul sito della Casa Bianca non risultano conferenze stampa ufficiali di Trump nella giornata di martedì 24 gennaio 2017. L'ultima conferenza stampa del neo-presidente americano risale all'11 gennaio scorso durante il quale, come riporta La Repubblica, ha confermato sia la costruzione di una barriere al confine con il Messico che l'abrogazione dell'Obamacare. Il presidente eletto ha affermato l'intenzione di costruire al più presto un muro al confine con il Messico per arginare il fenomeno dell'immigrazione clandestina alla frontiera meridionale. Inoltre ha espresso la volontà di abrogare la riforma sanitaria "fiore all'occhiello dell'amministrazione americana uscente".

Come ha scritto The Local poco dopo l'elezione alla Casa Bianca del tycoon, la nuova amministrazione porterà a cambiamenti che avranno un impatto ben al di là degli Stati Uniti. In particolare, per il nostro Paese vengono elencate cinque aree che Trump potrebbe influenzare, dalla politica al commercio alla sicurezza. Il neo-presidente è stato recentemente oggetto di una bufala secondo cui lo stesso avrebbe donato 20 milioni di euro ai terremotati del Centro Italia. Come si legge su AGI, "Questa è la differenza tra me, i politici italiani e Obama". In 24 ore la bufala è stata condivisa da oltre 34.000 utenti sui social network. Della presunta donazione, invece, non c'è traccia né dichiarazione alcuna.


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...