mercoledì 7 giugno 2017

Bufala: senatore italiano picchiato da pensionato dentro bar romano


Un senatore del Pd sarebbe stato picchiato da un pensionato presso un noto locale romano. Intorno alle 11 di lunedì scorso il senatore Lestofanti si sarebbe recato in un bar per prendere un caffè dove, casualmente, si sarebbe trovato anche un pensionato di 78 anni. L'anziano, riconoscendo il parlamentare, lo avrebbe definito un "delinquente". Il politico lo avrebbe deriso e ciò avrebbe provocato la reazione fisica del pensionato che lo avrebbe colpito con pugni, calci e sedie. Il senatore avrebbe poi brandito un coltello, ma sarebbe scivolato e finito sul tavolo con delle posate acuminate.

Come si legge su Antinformazione24h: "La caparbietà con la quale i parlamentari italiani difendono i propri privilegi non ha eguali in tutto il mondo. Quello che è successo questa mattina ad un senatore della Repubblica è la prova della disperazione di un'intera popolazione che individua nei politici i responsabili di una sperequazione sociale senza precedenti nella storia del nostro Paese. All'incirca verso le undici il Senatore Lestofanti (PD) si è assentato momentaneamente dal luogo di "lavoro" per concedersi un caffè in un noto locale romano".  

"Il caso ha voluto che, nello stesso bar, fosse presente anche un pensionato di 78 anni intento a consumare una brioche, offerta dal titolare suo amico di vecchia data. Il vecchietto ha immediatamente riconosciuto il politico e ha colto la ghiottissima occasione per definirlo un "delinquente" davanti al resto dei clienti ivi presenti. Al posto di ignorare la provocazione il senatore ha cominciato a ridere di gusto, al fine di irritare ulteriormente il pensionato: quest'ultimo, allora, si è scagliato furibondo contro il politico colpendolo al volto con un  diretto che ha fatto precipitare l'uomo a terra".


"Il pensionato, non pago del gesto, ha prima colpito con un potente calcio  allo stomaco  il senatore, per poi distruggere una sedia di legno sulla schiena di quest' ultimo che nel frattempo ha tentato invano di rialzarsi da terra. Dopo l'intervento del proprietario del bar la zuffa sembrava essere volta definitivamente al termine, ma il parlamentare ha improvvisamente brandito un enorme coltello da cucina e ha provato dunque a ferire il pensionato con un fendente alla schiena, ma questo si è scansato facendo cadere il politico sopra un tavolo pieno di posate appuntite che hanno perforato le braccia di Lestofanti (...)".

Se si effettua una ricerca sul Messaggero non si trova alcuna notizia del genere e nell'elenco dei Senatori non esiste alcun fantomatico parlamentare "Lestofanti". La foto pubblicata in calce all'articolo bufala si riferisce ad un pestaggio avvenuto nel West Orange, Texas ai danni di un agente di polizia nel giugno del 2008. Come riporta Beaumont Enterprise, l'ufficiale intervenne a causa di disturbi in una casa e venne colpito nel garage con un manubrio da un pregiudicato che gli tolse la pistola d'ordinanza e la punto contrò di lui. L'aggressore, che dichiarò di aver bevuto pesantemente e assunto tranquillanti prima del brutale pestaggio, venne dichiarato colpevole e condannato a 30 anni.

La giuria ritenne l'uomo colpevole di due accuse di aggressione aggravata con un'arma mortale. L'agente di pattuglia della West Orange Police Department fu ricoverato in ospedale dopo l'assalto e tornò in servizio due mesi più tardi. La prova nel caso includeva una registrazione dalla radio portatile che il poliziotto, 57enne, indossava in quel momento. Il nastro comprendeva i rumori della lotta, il rumore del peso prelevato da un banco nelle vicinanze e l'impatto alla testa dell'agente. Nella registrazione anche la voce della moglie dell'aggressore, che urlava e imprecava il marito di "smettere, smettere, smettere". L'uomo negò di colpire la moglie, ma ammise che cercò di soffocarla.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...