giovedì 26 ottobre 2017

Sharebait: biga romana perfetta ritrovata durante lavori complanare


Un reperto archeologico eccezionale sarebbe stato recentemente rinvenuto durante i lavori della complanare nel quartiere de La Rustica, a Roma. Si tratterrebbe di una biga romana, in perfette condizioni, che andrebbe ad aggiungersi alle sepolture funebri con tanto di monumenti, suppellettili e scheletri, di cui uno probabilmente appartenente ad un nobile poiché accanto vi sarebbe stato rinvenuto uno scettro. Il Municipio 7 avrebbe chiesto alla Soprintendenza Archeologica della Capitale (Ssbar) di allestire una mostra con i numerosi reperti ritrovati nel corso della realizzazione della linea Tav.

Come si legge su Universo7p, Essere informatiMistero blogArcheo media, Paper blog, Trivio amici, Gognards 2011, Altmarius, Le nebbie del tempo e Zon: "Si tratta di un ritrovamento archeologico eccezionale quello avvenuto durante i lavori della complanare nel quartiere de La Rustica. I lavori infatti hanno portato alla luce una biga romana in perfetta condizione,  che va ad aggiungersi alle sepolture funebri con tanto di monumenti, suppellettili e scheletri, di cui uno probabilmente appartenente ad nobile un poiché accanto vi è stato rinvenuto uno scettro. La biga era il cocchio da guerra, utilizzato in epoca classica nella Grecia antica, nell'Antico Egitto, e anche nell'antica Roma (...) Secondo quanto dichiarato dal  professor Musco, della Soprintendenza Archeologica di Roma, in merito alla scoperta della biga,"

"afferma che al mondo, ne esistono solo tre ma che quella rivenuta de La Rustica è di sicuro la più completa, viste le condizioni quasi perfette". "Il Municipio Roma 7 attraverso il vice presidente Mauro Ferrari e il presidente del Consiglio Cesare Marinucci, residente tra l'altro a La Rustica, si è attivato immediatamente con il professor Musco per chiedere di organizzare delle visite guidate per le scolaresche del territorio municipale, al fine di poterne ammirare e apprezzare l'alto valore storico. Un tesoro archeologico che, a distanza di oltre 2000 anni, certifica ancora una volta la grandezza della Roma imperiale. Ferrari e Marinucci hanno anche chiesto al professor Musco di valutare la possibilità di allestire una mostra che comprenda anche i numerosi reperti ritrovati durante la realizzazione della linea Tav (...)"


La biga è stata realmente scoperta a inizio 2010 ma i post - copi/incollati (parzialmente) da Abitare a Roma - sono stati ripubblicati questa settimana dopo una prima pubblicazione su Viavai News (pagina ora inesistente) nel febbraio scorso. Se si effettua un'analisi dell'immagine su FotoForensics, la foto risulta acquisita il 15 gennaio 2014, dunque 4 anni dopo il rinvenimento della biga romana. In realtà, la foto inclusa nel post è prelevata dal sito web di Antiquariato Monte, una ditta laziale appunto di antiquariato specializzata nella vendita di calessi antichi. Come si legge su Wikimapia, "nel gennaio 2010, durante i lavori per la complanare all'autostrada A24, è stata rinvenuta una biga romana", nonché una vasta necropoli. Come spiega il Fatto Quotidiano, l'area del rinvenimento è "il rettangolo di terreno identificato a fianco dell'autostrada Roma-L'Aquila, presso il viadotto della Serenissima".

La "Biga della Rustica" (della quale però non si hanno immagini) non è l'unico esemplare al mondo di carro a due ruote conservato in ottime condizioni. Come si legge in un comunicato del Cnr, dal 20 aprile 2007 presso il Metropolitan Museum di New York è possibile ammirare la "Biga da Monteleone di Spoleto" completamente restaurata. La biga fu casualmente ritrovata, l'8 febbraio 1902, da un contadino a Colle del Capitano, all'interno di una tomba a tumulo. Tra i vari oggetti portati alla luce - si legge in una nota dell'Unina - anche due Kylix (coppe) databili intorno al 530 a.C., grazie al ritrovamento dei quali è stato possibile far risalire il carro alla metà del VI secolo, in concomitanza con la dominazione etrusca nel territorio. Tuttoggi.info ha deciso di ripercorrere la storia della Biga e lanciato una petizione on-line affinché le autorità si attivino per riportarla in Italia.


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...