giovedì 18 aprile 2019

Nonna di 105 anni beve birra per stare in forma? È morta da 4 anni


Da bambina beveva vino di nascosto dal fiasco sotto il letto. Ma i suoi gusti sono cambiati da quando il padre la scoprì. Chi beve birra campa cent'anni, recitava lo slogan pubblicitario di un celebre marchio italiano. Nel caso di Giuseppina Petretti, però, gli anni sarebbero già 105. I veri motivi della longevità della signora, meglio conosciuta come Beppa, residente a Popiglio (nel comune di Piteglio) non sono appurabili. Fatto sta che il 28 novembre spegnerebbe 105 candeline sulla torta di compleanno, una veneranda età che la donna più anziana del comune di Piteglio porta con tutto rispetto.

Come si legge su Howtodofor, Il fatto inedito e Attivonews: «Chi beve birra campa cent’anni, recitava lo slogan pubblicitario di un celebre marchio italiano. Nel caso di Giuseppina Petretti, però, gli anni sono già 105. I veri motivi della longevità della signora, meglio conosciuta come Beppa, residente a Popiglio (nel comune di Piteglio) non sono appurabili. Fatto sta che domani, 28 novembre, spegnerà 105 candeline sulla torta di compleanno, una veneranda età che la donna più anziana del comune di Piteglio porta con tutto rispetto. Le abbiamo fatto visita, nella sua abitazione, dove vive con la famiglia della figlia Liana. ».

«E proprio come lo scorso anno, gli occhi vispi e il sorriso sgargiante di Beppa ci hanno fatto sentire subito a casa. Seduta in poltrona, elegante come al solito: pantaloni neri, maglia coi lustrini e foulard alla moda. "Mia mamma vuole essere sempre vestita per bene - ci ha spiegato Liana  (...) "Come sta, Beppa?", le abbiamo chiesto. "Bene!" ha risposto senza esitazione (...) "A marzo - spiega Liana con commozione - mia mamma si è ammalata, aveva tanta tosse e i suoi polmoni erano ridotti male. Le avevano dato poche speranze, ma il medico le ha somministrato una cura. La Beppa è un osso duro e si è ripresa" (...)».


Il post, diffuso tra dicembre 2018 e gennaio 2019, è stato copi/incollato dall'articolo scritto dalla giornalista Elisa Valentini e pubblicato su Il Tirreno il 27 novembre 2014. In realtà, come fa sapere sempre Il Tirreno, Giuseppina Petretti si è spenta nella serata del 19 gennaio 2015. La signora, dal carattere forte e lucida di mente fino all'ultimo giorno, era diventata famosa nel suo paese e in tutta la montagna per la sua veneranda età. Inoltre, la foto inclusa nel post copiato - per ottenere visite sul sito e condivisioni sui social - è quella di madame Robertine Houbrechts, ormai una vera celebrità per la città di Mechelen. Infatti - come si legge su Linfo - a quasi 100 anni non passa giornata senza che vada al pub a gustarsi la sua "amata" Jupiler

Robertine Houbrechts non si è mai ammalata nonostante il suo debole per la birra. Al contrario, ammette che le fa molto bene e che dev'essere una buona medicina. Come spiega Nutrition Foundation of Italy (NFI), che riporta uno studio randomizzato, i polifenoli contenuti nella birra svolgono effetti significativi su alcuni fenomeni coinvolti nel processo dell'aterogenesi. Inoltre, come si legge su Il Sole 24 Ore, bere una lattina di birra al giorno potrebbe ridurre fino al 25% il rischio di malattie cardiovascolari. È quanto emerge da uno studio internazionale diretto dai ricercatori italiani del Dipartimento di Epidemiologia e prevenzione dell'Irccs Neuromed di Pozzilli (IS). Invece, come avviene per il vino, il consumo eccessivo danneggia l'organismo.


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...